Sesso, fra gemiti e urla di piacere lo fate rumoroso? Attenti, leggete cos’è successo a lei…


 

Urla e gemiti di volume e intensità tali da costringere un vicino a sporgere denuncia e un giudice ad emettere una condanna a due settimane di carcere. E’ accaduto a Gemma Wale di Small Heath, alla periferia di Birmingham, in Inghilterra, colpevole di aver “gridato e urlato ad un livello di rumorosità” oltre il limite del tollerabile durante un rapporto sessuale “di una decina di minuti” consumato a gennaio di quest’anno.

Come riporta il Mail online, la donna era stata oggetto di un avviso per comportamento anti sociale alcune settimane prima e la performance di ‘sesso rumoroso’ ha costituito un’infrazione del regime di controllo al quale era stata sottoposta. Il caso è approdato al tribunale di Birmingham dopo che il comune, proprietario dell’immobile, a seguito della denuncia del vicino della donna, ha intentato una causa nei suoi confronti.

Nella sua sentenza, il giudice Emma Kelly ha stabilito che con le sue urla e i suoi gemiti la signora Wale era di nuovo incorsa in un comportamento anti sociale, al quale si aggiungevano altre rumorose litigate con il suo fidanzato, insulti vari rivolti a un vicino e in generale atteggiamenti poco rispettosi degli altri abitanti dell’edificio, di proprietà del comune, nel quale abitava. Infrazioni che, sommate, hanno portato ad una condanna a due settimane di carcere.

Caffeina magazine by AdnKronos

www.adnkronos.com

“Vuole fare sesso tutti i giorni”. Moglie denuncia il marito. E il giudice…