Si chiama ‘Daredevil selfie’, ed è l’ultima ‘moda’ che impazza tra i ragazzi. Ma, attenti, è molto pericolosa. Quattro ragazzi sono solo le ultime vittime: cosa è successo


 

Farsi un selfie cercando di immortalare alle proprie una spalle qualcosa di strano, suggestivo, adrenalinico, rischioso. Un’azione che i ragazzi mettono in pratica molto spesso, quotidianamente. Solo che a volte dietro quel desiderio di sfida, di superare le convenzioni, di rompere gli schemi si nasconde un pericolo. In alcuni casi il gioco si trasforma in tragedia. La storia di questi ragazzi dimostra che un selfie può essere molto pericoloso. Domenica scorsa infatti un gruppo di quattro diciottenni si è avventurato in un vecchio complesso industriale di Montebelluna, l’ex Filatura Monti, per scattare delle foto dai tetti e condividerle sul web. L’arrampicata sul tetto della fabbrica, però, si è conclusa in tragedia: una ragazza ha erroneamente messo un piede su un pannello che ha ceduto e la ragazza è precipitata giù. La giovane è stata subito soccorsa e ricoverata all’ospedale Cà Foncello di Treviso con un trauma facciale, una scheggiatura al femore e forse una frattura dell’anca. (Continua a leggere dopo la foto) 








La nuova moda di scattare questi selfie particolari, in situazioni assurde e spesso pericolose così da riuscire a catturare il panorama più mozzafiato, è stata lanciata da un freeclimber russo, Alexander Remnev, famoso per le sue immagini sui grattaceli più alti del mondo. Si chiamano ‘Daredevil selfie’ e immortalano le situazioni più pericolose. I selfie estremi sono purtroppo ormai diffusi in tutta Italia. Due settimane fa un gruppo di tredicenni è stato fermato mentre scattavano foto su una linea ferroviaria, rischiando di essere travolti da un treno. (Continua a leggere dopo le foto) 




 


 

Mentre l’8 marzo un altro tredicenne, ha perso la vita sui binari alla stazione calabrese di Soverato, travolto nel tentativo di scattare una foto mentre dietro di lui passava il treno. Il ragazzo, insieme a due amici, aveva lanciato la folle sfida: farsi il selfie proprio nel momento esatto del passaggio del convoglio. Per farlo, però, non è riuscito ad abbandonare in tempo i binari. Una moda che non fa che mietere vittime ormai, sempre giovani ragazzi alla ricerca di panorami emozionanti, inconsapevoli del rischio che corrono.

Leggi anche:  Belfie (ovvero selfie al lato b) al cardiopalma. Posta questa foto sui social e i fan impazziscono per le sue curve mozzafiato: oltre 44mila like e oltre mille commenti nel giro di 24 ore

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it