“Era ancora sporco di sangue… era il suo bambino appena nato”. Parto choc per una 15enne che presa dal panico fa un gesto agghiacciante. Le telecamere riprendono tutto e non lasciano spazio a dubbi. Quello che succede dopo è incredibile


 

Avere un figlio è una fortuna, ma delle volte una gravidanza indesiderata può letteralmente far perdere al testa e portare a compiere gesti orrendi. Essere un’adolescente incinta non è uno scherzo e se non si hanno le spalle coperte o se semplicemente si nasconde la cosa per tutto il tempo, possono veramente consumersi delle tragedie. Una ragazza cinese di 15 anni ha chiuso il bimbo che aveva appena partorito in una scatola, poi si è diretta verso un cestino della raccolta differenziata del suo palazzo e ha gettato il pacchetto tra la spazzatura. La scena è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza a circuito chiuso dello stabile e quelle riprese sono drammatiche. Il fatto si è verificato un edificio di Shenzhen, in Cina. Come si vede nelle immagini, la ragazza entra nell’ascensore al nono piano del palazzo, dove vive da sola in un appartamento, ha in mano una scatola e porta in spalla alcuni borsoni. Quando le porte si aprono, getta la scatola tra l’immondizia e, come verrà scoperto successivamente, si dirige al salone di bellezza dove lavora. (Continua a leggere dopo la foto)







La morte per il piccolo stava per arrivare, beffa della sorte, subito dopo che si era affacciato alla vita, ma il caso, la fortuna o il destino hanno fatto sì che fortunatamente il neonato venisse messo in salvo da un signore delle pulizie che ha notato una gamba uscire dalla scatola: “All’inizio pensavo fosse una bambola – ha detto l’uomo al Southern Metropolis Daily – Poi, quando ho guardato meglio, mi sono accorto che si trattava di un bambino appena nato e ancora sporco di sangue”. Il piccolo è stato trasportato al Bao’an People’s Hospital dove i medici stanno curando una ferita sotto l’occhio destro. (Continua a leggere dopo le foto)






 

Dopo aver visto le immagini la polizia è riuscita a identificare la ragazza e ha fatto irruzione nel suo appartamento: gli agenti hanno trovato sangue nel bagno dove il piccolo è stato messo al mondo. Al momento i nonni del bimbo hanno espresso la volontà di crescerlo, mentre la ragazza è stata interrogata. “Viveva in questo palazzo da un anno – ha raccontato Chen, un vicino di casa – Sono rimasto impressionato dalle immagini: entra in ascensore, si guarda allo specchio e gioca con i capelli. Tanta freddezza mi ha lasciato scioccato”.

Ti potrebbe interessare anche: ”Fate attenzione, può capitare anche a voi”. A 21 anni scopre di avere il cancro grazie a un selfie in bikini. Quello strano particolare, notato proprio sulla foto, le salva la vita: ”Fatevi controllare”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it