“Addio piccolo angelo, ci mancherai tanto”. Gravissimo lutto in casa del cantante: una notizia che ha sconvolto tutti, una tragedia impossibile da commentare. Il cordoglio dei tanti fan. Davvero terribile


 

Una notizia terribile che ha sconvolto i tanti fan di Zayn Malik, cantante britannico famoso per essere stato membro della famosissima boy band One Direction fino al 25 marzo 2015. Arshyia, la cuginetta della star inglese, è infatti venuta a mancare all’età di soli 5 anni, sconfitta da un tumore al cervello contro il quale aveva lottato negli ultimi mesi. Il triste annuncio è stato dato dalla madre della bambina, Zileh, che ha condiviso una foto della figlia su Instagram accompagnata dal toccante messaggio: “Eri troppo bella per questa Terra, riposa in pace mia piccola bambolina”. A seguire sono comparsi i commenti accorati degli altri componenti della famiglia, tutti distrutti. Waliyha, sorella di Arshyia, ha salutato “la mia bellissima principessa”. Zayn non ha invece ancora esternato il suo dolore, preferendo rimanere in silenzio in questi difficili momenti. I medici aveva scoperto l’esistenza del tumore nel 2014, quando per la piccola era iniziato un vero e proprio calvario sempre assistita dai numerosi parenti che le erano stati accanto. (Continua a leggere dopo la foto)






“Pregate per lei” avevano chiesto i Malik in passato a più riprese, vedendo aggravarsi la situazione giorno dopo giorno. Alla fine purtroppo non c’è più stato niente da fare per lei. Tantissime le manifestazioni di vicinanza arrivate a Zayn dai suoi numerosi ammiratori, che hanno subito intasato i profili social dell’artista con frasi di cordoglio e incoraggiamento. (Continua a leggere dopo la foto)






 



 

Dopo un primo, momentaneo allontanamento dovuto a un forte periodo di stress, il 25 marzo 2015 Zayn aveva lasciato definitivamente i One Direction sostenendo di voler vivere una vita normale. Nei mesi successivi aveva poi iniziato la sua carriera da solista: il suo primo progetto in questa direzione, l’album Mind of Mine, è stato lanciato nel marzo del 2016, anticipato dal singolo Pillowtalk.

“Addio, nostro capitano”. Lutto nel mondo del calcio. Lo hanno trovato morto nella sua stanza a soli 27 anni, una tragedia che ha sconvolto tutti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it