“Sono viola, non respirano!”. Una madre chiama i soccorsi perché le sue piccole di 7 mesi sono in condizioni critiche. Una corsa contro il tempo per salvarle: quando arriva l’ambulanza, quello che viene fuori è insopportabile


 

Alexandria Garnett è la mamma di due gemelline, felicissima delle sue piccole. La donna e il marito quando avevano scoperto che erano in attesa delle piccole erano rimasti molto sorpresi, non se lo aspettavano, ma dopo un primo momento di preoccupazione e titubanza, avevano toccato il cielo con un dito. Organizzare la oro vita era stato eccitante, accogliere due nuove vite li aveva uniti ancora di più. Poi, finalmente sono venute al mondo e una nuova luce aveva riempito le loro giornate. Ma qualcosa è andato terribilmente storto, un imprevisto che ha trascinato la famiglia nella disperazione. I fatti si sono svolti mercoledì scorso a Camnden nel New Jersey (Usa), un luogo meraviglioso dove i Garnett stavo costruendo la loro esistenza. Alexandra come tutti i giorni aveva messo a dormire le piccole di 7 mesi, ma quando è andata a controllare come stavano, si è trovata di fronte una scena agghiacciante. Le gemelle erano nelle culle, ma il loro aspetto era inquietante, entrambe erano cianotiche e non respiravano più. (Continua a leggere dopo la foto)







Le due bambine sono morte, ma non si riesce a capire come sia successo. La mamma delle piccole quando si è resa conto di quello che stava accadendo ha tentato una disperata manovra di primo soccorso, purtroppo è stato tutto vano. A quel punto la donna ha  chiamato il 911 e ha detto ad un operatore che le piccole non riuscivano a respirare. “Sono viola, non respirano!”, ha urlato con tutta la sua forza nella straziante chiamata d’emergenza. L’operatore le ha detto di provare a rianimarle, ma Alexandria ha spiegato che le bimbe non rispondevano alle sollecitazioni. (Continua a leggere dopo le foto)








 

Tasia Mayweather, una cara amica di famiglia, ha raccontato al Courier Post di essersi precipitata sul luogo dell’incidente insieme al padre delle bimbe. Purtroppo era già troppo tardi: “Era così felice di essere diventato padre. Ora che è successo non so cosa potrà accadere” ha aggiunto Tasia, che a sua volta si è detta “sconvolta” per l’accaduto. La ragazza ha assicurato al giornale di aver visto le due bambine lunedì scorso ed “entrambe sembravano stare bene. Erano sane, non avevano nessuna malattia”. L’ufficio del procuratore della contea di Camden ha assicurato di essere al corrente del caso, ma non ha rilasciato ulteriori informazioni in merito alla tragedia.

Ti potrebbe interessare anche: “Vi prego salvatelo, non può restare così!”. Un bambino di 4 anni adorabile e curioso, giocava nei camerini di un centro commerciale, poi la terribile tragedia sotto gli occhi della nonna. Immediata la corsa in ospedale: medici impotenti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it