“Aiuto, fermatelo!” La padrona di questo pitbull non avrebbe mai immaginato di rischiare la vita per colpa del suo cane. Ma la reazione della ragazza è, per molti, assurda. Eppure, guardate cosa è successo


 

Alexandra Ross, una ragazza di 22 anni, ha vissuto proprio una brutta esperienza assieme al suo cane, Aries, un pitbull di tre anni. Lei non avrebbe mai immaginato di rischiare la vita per colpa sua. É successo in Michigan, negli Stati Uniti. La ragazza aveva trovato il cane un anno fa in condizioni pessime e lo aveva adottato, ma durante questo periodo si era resa conto che Aries non andava d’accordo con un altro cane che lei aveva in casa, poiché i cani, due maschi, erano entrambi dominanti. Alexandra ha quindi deciso di trovare una nuova casa per Aries, dove lui fosse l’unico cane ed ha iniziato a cercare un nuovo padrone per lui. Un mese fa si trovava dunque alla porta di un uomo a cui doveva far visita per assicurarsi che fosse il padrone giusto per Aries, ma appena entrati nella casa Aries, vedendo passare un gatto, lo afferra con la bocca iniziando a stritolarlo. Alexandra ha prontamente cercato di aprire la bocca del suo cane per liberare il gatto, infilandoci le sue mani in mezzo. (Continua a leggere dopo la foto) 






Così il cane le ha morso un dito, lasciandolo a penzoloni. Il padrone di casa è riuscito a far aprire la bocca al cane, che ancora stritolava il dito di Alexandra, con il manico di una scopa, ma l’incidente ha scatenato in Alexandra vomito ed iperventilazione e così è stata trasportata dallo stesso uomo all’ospedale più vicino. Li Alexandra è stata costretta a sottoporsi a 17 diverse iniezioni per eliminare il rischio di contrarre la rabbia, poiché Aries non era stato vaccinato. Alexandra inizialmente non voleva dire ai medici che era stato il pitbull a morderla, perché aveva paura della fine che il cane avrebbe potuto fare se lei avesse raccontato la verità.

(Continua a leggere dopo le foto) 








 

Alla fine il finale è stato dei migliori per Alexandra, ma il peggiore per Aries. La ragazza fortunatamente non ha contratto la rabbia e nessun altro tipo di malattia e i medici sono riusciti a ricucirle il dito che potrà riprendere a muovere a breve. Per il povero Aries non c’è stato nulla da fare, il cane è stato abbattuto perché considerato pericoloso. Alexandra ha raccontato al Mirror: “Per fortuna non ho contratto la rabbia, sapevo che il mio Aries non era randagio, quindi non ero preoccupata”. La ragazza non avrebbe voluto che il suo cane facesse questa brutta fine:“Non era pericoloso e non meritava di morire.. Ho pianto tanto, era un buon cane”.

Leggi anche: “Oddio, aiuto!”. Per proteggerlo dal freddo i suoi padroni ‘vestono’ così il loro pitbull. Ma questo cappottino a Scarface proprio non va giù e succede l’incredibile. Ecco la reazione choc

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it