‘’Aiuto, ho sentito gli spiriti della montagna’’, ma sottoterra la scoperta è sconvolgente…


 

Nasce con il labbro leporino e i genitori lo seppelliscono vivo. È accaduto nella provincia cinese di Guangxi e i piccolo, fortunatamente, è stato salvato da una donna dopo aver trascorso otto giorni sotto terra. La signora stava passeggiando vicino a un cimitero, quando ha sentito dei lamenti provenire da sotto terra. Presa dalla paura, e pensando che quelli fossero dei gemiti degli ‘’spiriti della montagna’’, la donna si è rivolta a un sacerdote buddista per chiedergli un consiglio. I due sono andati sul posto, nella zona di Feng Long Ridge, e hanno trovato il neonato, nascosto in una scatola di cartone e ricoperto con della terra. Hanno chiamato subito i soccorsi e il piccolo è stato portato in ospedale; è in buone condizioni. La polizia ha avviato le indagini e ha scoperto che il tentato infanticidio era stato posto in essere dai genitori del bambino, nato con il labbro leporino, malformazione che in Cina viene considerata alla stregua di malattie inguaribili.

Potrebbe anche interessarti: La storia di Liu, la 94enne cinese che si sveglia dal coma e parla solo inglese











Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it