La storia della ‘donna aragosta’, nata con una malattia particolare: “Ecco come vivo”


 

Carly Findlay, scrittrice australiana e speaker radiofonica, ha deciso di aprirsi a proposito del suo problema, scrivendo un blog per quanti si trovino nelle sue stesse condizioni. Lei soffre di ittiosi, una malattia che rende la pelle rossa e gonfia, soprattutto quella del viso. Ma i “bulli” della rete non le hanno lasciato scampo: hanno ripreso una sua foto e l’hanno pubblicata su Reddit, insieme a prese in giro e a commenti sgradevoli sul suo aspetto fisico. Carly, tuttavia, ha raccolto il coraggio e ha risposto a tono alle critiche.

Ha creato un blog per spiegare cosa prova chi è affetto da questa malattia e su quella pagina ha raccontato la sua storia: “Sono nata con questo problema e probabilmente non si troverà mai una cura. La diagnosi è arrivata quando avevo dieci anni. Sono rossa e squamata. La mia pelle è sempre irritata. Il viso è la parte più rossa perché è la più esposta. Prendo facilmente infezioni, generalmente sulle gambe, ma anche sulla faccia. Qualche volta ho bisogno di essere ricoverata in ospedale, dove vengo avvolta in fasce come una mummia. La mia malattia colpisce anche altre parti del corpo: gli occhi, le orecchie, l’apparato digerente e il mio metabolismo sono tutti affetti da ittiosi. Devo vedere molti dottori!”.

Ma, nonostante il coraggio di Carly, i bulli non mancano. “Che cos’è? – si legge in uno dei commenti offensivi – sembra qualcosa digerito dal mio cane”. E un altro utente scrive, a proposito dell’espressione sorridente della giovane: “Vedere queste persone sorridere mi fa sentire a disagio, mentono a se stessi facendo finta che le le loro vite non siano orribili come in realtà sono”.

Cerchi la cura su Google? Attento, la malattia peggiora…











 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it