Mamma orco: uccide lentamente suo figlio per popolarità e fare soldi su Internet


 

La storia di una mamma orco, quella della 27enne americana Lacey Spears. La giovane donna è stata condannata a 20 anni di carcere per per aver ucciso con dosi letali di sale il figlio Garnett, di cinque anni. Accertati i suoi disturbi psichici, la Spears è stata riconosciuta colpevole di omicidio di secondo grado per la morte del piccolo avvenuta lo scorso anno. Il retrosccena è ancora più tragico: lo scopo della 27enne era quello di guadagnare aiuti e compassione attraverso una fantomatica malattia da esporre pubblicamente sui social media.

(continua dopo la foto)







Su Twitter, Facebook e un suo blog personale la donna raccontava che Garnett era stato colpito da una misteriosa malattia. Ma, alla fine, i medici che avevano in cura il suo piccolo hanno capito che era stata lei ad avvelenarlo con il sale: gli iniettava grosse quantità di sodio attraverso una sonda gastica. Il tutto per attirare attenzione.

Quella di Lacey Spears non è l’unico caso di “mamma orco” nella cronaca degli ultimi giorni. Un altro fatto terribile – raccontato appena 48 ore fa – è quello di Misty Machinshok che ha fatto violentare la sua figlia 15enne da uno sconosciuto. Per un “motivo” che lascia senza parole…

Per leggere l’altra orribile storia clicca su Next

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it