Avvelenato perché troppo bello: ecco la triste storia di Jagger, il setter ammirato da tutti


Triste la storia di Jagger, il Setter irlandese di tre anni secondo classificato al Crufts di Birmingham e morto poco dopo la competizione. Come? “Lo hanno avvelenato”, assicurano gli inquirenti. Jagger è morto 24 ore dopo avere gareggiato nell’edizione 2015 del Crufts, la più grande manifestazione canina di tutto il mondo dove ogni anno si sfidano circa 20.000 cani. La polizia sospetta si tratti di una ripicca tra concorrenti. I test hanno scoperto che l’animale aveva mangiato carne avvelenata, cucinata con tossine.

“Abbiamo perso il nostro amore, familiare e migliore amico di nostro figlio – ha detto Mr. Lauwers, il padrone – era un cane promettente e per questo aveva tanti nemici”. Mr e Mrs Lauwers erano arrivati nel Regno Unito con Jagger e altri tre cani mercoledì 4 marzo e hanno fatto ritorno a casa nel pomeriggio di venerdì 6. Una volta a casa il cane ha cominciato a sentirsi male, mostrando i tipici sintomi dell’avvelenamento. Portato dal veterinario ma le cure non hanno potuto nulla per salvarlo.

Ti potrebbe interessare anche:Napoli, avvelenatori di cani in azione all’interno del parco








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it