È autistico e gli amichetti boicottano il suo compleanno, ma la città si mobilita e…


Tutti invitati e nessuno che si è presentato. Nemmeno un amichetto tra i sedici compagni ha partecipato – o meglio dire, nessuno dei genitori ha pensato di portarlo – al compleanno del piccolo Glenn. Perché? Lui è un bimbo autistico, compiva sei anni e in questo modo barbaro è stato ghettizzato. La storia viene da Osceola, in Florida. Nonostante nessuno dei genitori dei piccoli avesse risposto alla mamma di Glenn, che si chiama Ashlee, lei ha sperato fino all’ultimo che qualcuno si presentasse alla sua porta. E invece niente. Quando lo ha detto al piccolo che aspettava di vedere gli amichetti entrare, ha descritto il suo sguardo come “morto dentro”.

E così la signora Buratti si è sfogata su Facebook, scrivendo alla pagina locale Osceola Rants, Raves & Reviews List: “So che potrebbe sembrare una cosa stupida, ma ho il cuore spezzato per mio figlio. Abbiamo invitato tutta la classe per il suo sesto compleanno e nessun bambino è venuto”. E allora che è successo? Una piccola grande dimostrazione di solidarietà: le persone si sono sostituite agli amichetti e nel giro di poche ore, 15 bambini e 25 adulti si sono ritrovati nel giardino di casa Buratti. Una donna ha portato in regalo una nuova motocicletta per il bimbo, l’ufficio dello sceriffo della contea di Osceola ha inviato l’elicottero a sorvolare l’area e gli agenti hanno fatto una colletta per comprare dei regali.

Qualche giorno dopo, anche i vigili del fuoco della città hanno fatto visita a Glenn, consentendogli di salire sul camion dei pompieri. E i genitori dei compagni di classe? A distanza di una settimana, la signora Buratti, intervistata da una tv locale, ha detto di non essere stata contattata da nessuno di loro…

Ti potrebbe interessare anche:Bimbo autistico cacciato dal catechismo: “Disturba”








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it