“La pensione? 8mila euro al mese, ma non mi bastano. A chi non ci crede dico di andare a fanc***”. Le incredibili dichiarazioni del volto noto della tv italiana


 

“Ho una pensione da 8mila euro al mese, dopo tanti anni di lavoro. Ma non mi bastano. Devo pagare la rata della macchina in leasing, l’autista, la badante e l’affitto di casa. E le bollette. Una volta non pagavo nulla”. Parole che potrebbero suonare come una provocazione, forse anche un po’ fuori luogo viste le difficoltà che tante famiglie hanno oggi per far quadrare i conti. E che invece non lo sono affatto.

A parlare è Emilio Fede, storico volto di Rete 4 che ha raccontato la sua situazione economica personale. Frasi che stanno già facendo discutere gli utenti, che si sono scatenati nei commenti sui social network.

(Continua a leggere dopo la foto)









 

 

Come riporta Dagospia, Fede è intervenuto nel corso della trasmissione La Zanzara su Radio 24. Quando gli intervistatori hanno provato a fargli notare che forse aveva esagerato, ecco la risposta: “8mila euro non sono tanti, c’è anche la benzina, la cameriera ad ore, le bollette dei telefonini. Alla fine del mese non mi avanza niente. E a chi mi dice qualcosa: vadano affanculo e a pulire i cessi”.

(Continua a leggere dopo la foto)






“In banca – ha poi aggiunto il presentatore televisivo – mi sono rimasti soltanto dodicimila euro, il resto sono sotto sequestro. Per tre udienze in tribunale l’avvocato Alecci mi ha portato via 400mila euro, lei è stata condannata a restituirmi i soldi ma finora non lo ha fatto”.

(Continua a leggere dopo la foto)



Infine, la confessione sui tanti messaggi minatori che riceve ogni giorno: “Sms terrificanti dell’orrore, gente tagliata a pezzi e data ai maiali. Minacciano il Papa, di mettere delle bombe. Ho denunciato tutto alle procure di Napoli, Roma e Torino. E pure alla polizia postale e all’antiterrorismo. Ci sono pure complicità e istigazioni al terrorismo. Sono farabutti e ricattatori che mi chiamano continuamente. Ho dato alla polizia anche immagini di violenza sessuale”.

“Ho perso tutto, penso al suicidio”. Emilio Fede piange alla radio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it