“Qua sono tutti pedofili. E nessuno fa niente”. Accuse choc su Hollywood. È lei, famosissima e giovane star, a scuotere il mondo del cinema: “Ecco cosa fanno ai giovani attori a telecamere spente”


 

Per anni abbiamo creduto che fosse una sorta di paradiso terreno, un luogo in cui gioia e ricchezze erano a disposizione di tutti. Poi, piano piano, gli scheletri nell’armadio di Hollywood hanno iniziato a saltar fuori. Oggi, però, ecco arrivare una notizia davvero scioccante che ha subito scosso gli utenti del web e gli amanti del cinema.

(Continua a leggere dopo la foto)








“Un’epidemia di pedofilia nella più grande industria dello spettacolo del mondo occidentale”. Parole forti che arrivando da una star che quell’ambiente lo ha frequentato e parecchio. L’accusa arriva infatti da Elijah Wood, 35enne star diventata famosa per il ruolo di Frodo Baggins nella trilogia del Signore degli Anelli e che ora punta il dito contro quel mondo platinato che, a suo dire, nasconde segreti terribili.

(Continua a leggere dopo la foto)





“Tutta Hollywood – ha detto Wood al Sunday Times – è in mano a persone senza scrupoli, molestatori che abusano sessualmente degli attori più giovani restando impuniti grazie al loro potere. Mi ha protetto mia madre Debra e non sono mai andato ai party dove accadeva quel genere di cose, ma altri attori-bambini sono stati regolarmente perseguitati da quelle vipere”.

(Continua a leggere dopo la foto)


“C’è oscurità nel sottobosco – ha continuato il divo -. Le vittime non possono parlare con la stessa forza di chi ha le leve del potere. Chi prova a rivelare quello che accade a quegli innocenti viene schiacciato mentre le vite di quei bambini sono state danneggiate irreparabilmente”. Le parole di Wood ribadiscono quanto detto nel 2011 da un altro famosissimo ex teenstar, Corey Feldman, secondo cui la pedofilia era il primo problema di Hollywood.

 

“Potrebbe scoppiare una vera e propria epidemia”. E Hollywood trema per “colpa” di quel “latin lover” malato di Aids. Uno molto conosciuto…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it