“Vergognoso”. Bufera su William e Kate: cosa hanno fatto al piccolo George


 

Ha da poco dato il benvenuto al fratellino Louis ma il piccolo George resta sempre il nostro preferito. Con il suo broncio irresistibile e la classe innata di un principe, è di una dolcezza sconvolgente ed è impossibile non amarlo. Quest’anno è un anno importante per George che, tra poco, inizia la scuola elementare presso la costosissima scuola St.Thomas’s Battersea. E vi state chiedendo quanto costosa, sappiate che la scuola in questione costa 20mila sterline all’anno cioè circa 22mila euro. Come riportato da Harper’s Bazaar, si tratterà di un vero e proprio nuovo inizio per George, che avrà modo di approcciarsi a tante materie diverse. Il piccolo sarà di certo emozionato di iniziare il nuovo percorso ed è di certo pronto a studiare per la prima volta materie come la geografia. Ma nella super scuola, George farà anche altro. La scuola, infatti, prevede anche lo studio di discipline artistiche e sportive. George si avvicinerà infatti al nuoto, al teatro e anche alla danza classica. Continua a leggere dopo la foto







Esatto, George e i suoi compagni potranno frequentare una lezione settimanale di balletto della durata di 35 minuti accompagnata da un pianista dal vivo. Ma come mai? La lezione serve a “sviluppare capacità fisiche, resistenza, creatività, espressione e musicalità degli studenti”, questo recita il sito della scuola. Non è tutto: George potrà imparare a suonare uno strumento, prendere parte al coro della scuola e dare sfogo alle sue capacità artistiche. Continua a leggere dopo la foto






Nel frattempo, però, il piccolo George è finito nella bufera per aver fatto una cosa che, nella sua famiglia è una tradizione da decenni. A 5 anni il primogenito di William e Kate, infatti, ha assistito alla sua prima caccia al gallo cedrone presso il castello scozzese di Balmoral. Si tratta di un rito di iniziazione che è toccato anche al papà William, allo zio Harry e al nonno Carlo. No, non sono circolate foto di George intento ad acchiappare il gallo, eppure il solo sapere che abbia assistito a un simile spettacolo ha fatto rabbrividire tanta gente. Continua a leggere dopo la foto



 

E sul web sono scattate le critiche feroci. Secondo gli utenti non è giusto far conoscere ai bambini il mondo della caccia. E non importa se il bambino in questione sia il principe George. A marzo scorso in una scuola elementare in provincia di Brescia sono saliti in cattedra due cacciatori del Consorzio Armaioli Italiani che con i loro cani e qualche animale imbalsamato hanno raccontato alle classi qualcosa in più sulla controversa disciplina facendo scattare una rumorosa protesta della LAV (Associazione Animalisti Italiani).

“Impressionante”. Baby George, altro che bottone saltato: il vero dettaglio è ‘questo’

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it