Statue coperte ai Musei Capitolini, la polemica non si placa. E spunta un nome a sorpresa. Ecco chi sarebbe il vero responsabile di quella clamorosa decisione…


 

Non si placa la polemica sulla figuraccia internazionale legata alla misteriosa scelta di coprire le statue dei Musei Capitolini in occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rohani. A tre giorni dall’evento, continuano le indiscrezioni sul responsabile della decisione.

(Continua a leggere dopo la foto)



A rilanciare il tema è stato L’Espresso, che analizza lo “scaricabarile” andato in scena nelle ultime ore tra i protagonisti della vicenda. Nella bufera c’è finita innanzitutto Ilva Sapora, capo del Cerimoniale e quindi per forza di cose coinvolta nell’accaduto. Ma restano tante incongruenze. Il segretario generale in Campidoglio, Paolo Aquilanti, ha aperto una inchiesta interna. Il commissario Tronca, a Roma, ha chiesto una relazione al sovrintendente dei beni culturali capitolino. Renzi ha fatto intendere che qualche testa potrebbe cadere.

Clicca su Next per scoprire il responsabile della clamorosa decisione