“Così vi svuotano casa”. Allarme furti durante le vacanze in tutta Italia


 

Il mese delle vacanze per eccellenza, quello di agosto, durante il quale ogni anno migliaia e migliaia di italiani scelgono di partire per andare a cercare un po’ di fresco in mete lontane o vicine, nella maggior parte dei casi privilegiando il mare ma senza trascurare vette fresche e passeggiate in mezzo alla natura. Rimanere in città a subire afa e temperature insostenibili è un vero e proprio delitto, il richiamo delle ferie troppo forte. E così tutti i centri abitati finiscono per svuotarsi o quasi, con rarissime eccezioni, mentre tantissimi negozi mettono fuori dalle rispettive vetrine cartelli che annunciano la momentanea chiusura. A rimanere invece ben radicati tra le vie e le piazze sono spesso, purtroppo, i malintenzionati, che cercano di approfittare della situazione per mettere a segno preziosi colpi. (Continua a leggere dopo la foto)




Agosto è infatti per eccellenza il mese dei furti in casa. Le città semi deserte e i condomini svuotati dagli inquilini partiti per le ferie sono una manna per i “topi d’appartamento”. Certo, c’è chi è attrezzato con sistemi antifurto collegati alle forze dell’ordine o marchingegni particolarmente sofisticati. Ma una soluzione assai meno costosa è il cosiddetto”controllo del vicinato”, sistema che sta prendendo sempre più piede. (Continua a leggere dopo la foto)




Entrando nel dettaglio, si tratta di un sistema che si sta sviluppando grazie all’Associazione Controllo del vicinato. Servono occhi aperti, un telefonino con Whatsapp e un po’ di senso civico. Perché, spiega a Il Giornale il presidente Ferdinando Raffero, “gli occhi della gente sono le prime telecamere. La nostra forza è creare reti di rapporti tra le persone”. Oggi sono 60mila, in tutta Italia, le famiglie aderenti all’Associazione per un totale di circa 200mila persone coinvolte. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Venticinquemila di queste famiglie sono in Lombardia. Nella provincia di Monza e Brianza vi aderiscono ufficialmente 26 amministrazioni comunali su 55, compreso il capoluogo. Mentre in provincia di Milano i comuni aderenti sono 41. Senza distinzione di colore politico delle amministrazioni. “Ovunque siamo presenti – assicura Raffero – abbiamo registrato una diminuzione della criminalità tra il 30 e il 70%”.

Furti, occhio ai segnali: come riconoscere se la tua casa è finita nel mirino dei ladri