Ornella Vanoni, è polemica contro i gay. La cantante posta una foto di una manifestazione per i diritti degli omosessuali e li ”affonda”: la reazione dei fan è al veleno


 

“Conciati così sarà difficile far valere i vostri diritti, già difficili da ottenere”. Non usa mezzi termini Ornella Vanoni, che sulla fan page ufficiale di Facebook polemizza con il popolo Lgbt per questioni ‘di stile’.

La cantante, infatti, si appella alla sobrietà contro le colorite manifestazioni degli ultimi giorni, ree, secondo l’artista, di “mortificare” la causa dei diritti civili: “È da tanto tempo che vi consiglio: provate a sfilare con giacca e cravatta – spiega – e fate vedere che siete persone normali, visto che è la normalità che cercate. Quando vi vedo conciati così ritengo che vi auto mortificate e questo mi da un grande dolore”.

(Continua a leggere dopo la foto)



“Avrete sicuramente visto tutti – continua l’artista – quel meraviglioso film “Pride”. Il piccolo gruppo di gay uomini e donne vanno in soccorso dei minatori. Non erano vestiti da Priscilla! Non era una commedia musicale: hanno dimostrato di essere coraggiosi, generosi, alleati e meravigliosi”, conclude.

Una posizione che non è proprio piaciuta alla maggior parte dei commentatori, che nelle ultime ore hanno letteralmente bombardato la cantante di commenti negativi e, in qualche caso, di insulti. Solo qualche giorno fa Ornella Vanoni aveva pubblicato un altro post sul tema dei matrimoni gay e sull’utero in affitto, sul quale si diceva contraria.

A infastidire la cantante, in particolar modo, era stato sempre il vestiario, questa volta di Elton John, definito ‘ridicolissimo’ nel giorno delle nozze: “Assolutamente l’Italia deve legalizzare i matrimoni civili tra persone dello stesso stesso. Basta – scriveva Vanoni – che non si sposino con il velo in testa come ha fatto Elton John che era ridicolissimo. Due persone che dividono la vita hanno il diritto di farsi riconoscere come coppia. Se c’è una cosa che io rifiuto è quando una coppia – che sia omosessuale o eterosessuale – affitta un utero per avere un bambino. Torno adesso dall’Africa: è pieno di bambini da adottare. Io ne ho adottati due. Ovviamente la mia è un’adozione a distanza. Anche in Italia ci sono gli orfanotrofi. I bambini sono di chi li ama, non solo di chi li fa”.

Ornella Vanoni insulta pesantemente i napoletani: “Sono figli di put…”. E Bisio…

Caffeinanews by AdnKronos

www.adnkronos.it