“Buon viaggio”. Il post (al veleno) di Matteo Salvini scatena un putiferio sui social


 

Nelle scorse ore Matteo Salvini si era trovato a fare i conti con una denuncia per odio razziale, una notizia che aveva fatto il giro del web dividendo come al solito gli italiani. A sporgerla un’associazione che da tempo con i suoi volontari si occupa di migranti, la Baobab Experience. Oggetto della denuncia un post di qualche giorno fa del vicepremier che ha scatenato l’indignazione dell’Associazione. Commentando sui social la sentenza della Cassazione in base alla quale la frase “dovete andare via” rivolta ad alcuni immigrati minacciati ed aggrediti è un’aggravante con finalità di discriminazione, ovvero di odio razziale o etnico, Salvini aveva scritto per ben tre volte “Andate via!”, accompagnando il tutto con una faccina sorridente. Frasi che avevano fatto discutere e animato ancora una volta le polemiche attraverso i nostri social network, con tanti utenti a intervenire attaccando o difendendo il ministro dell’Interno. (Continua a leggere dopo la foto)




L’associazione nel frattempo aveva deciso di passare alle vie legali. “Il ministro dell’Interno – si leggeva in una nota di Baobab con la quale veniva di fatto annunciato il provvedimento – ha delegittimato la sentenza a mezzo Twitter riproponendo, di fatto e ripetutamente, la stessa locuzione: ‘andate via’. Per questo – scrivono – appare configurarsi il reato di diffusione idee fondate sull’odio etnico o razziale: Salvini fomenta un’allarmante intolleranza sociale”. (Continua a leggere dopo la foto)




Neanche il tempo di far sfumare la polemica che subito eccone un’altra affacciarsi all’orizzonte. In questo caso, si tratta di parole pronunciate, o meglio scritte, dallo stesso Matteo Salvini intervenuto sul tema principe attorno al quale ruota gran parte della battaglia politica del leader leghista: l’immigrazione. Se nei giorni scorsi a tenere banco erano accuse e divieti, ora a quanto pare siamo passati agli sfottò, quelli che il ministro ha rivolto alla nave della Ong Open Arms. (Continua a leggere dopo la foto)


 

L’imbarcazione aveva prelevato 90 immigrati nelle acque libiche. Salvini a quel punto si è concesso un momento di scherzo, affermando: “visto che venti giorni fa aveva dichiarato che ‘i porti italiani non sono sicuri’ perché c’è Salvini, sono certo che porteranno questi immigrati ovunque, tranne che in Italia. Buon viaggio!”. Scontati i commenti social pro e contro il suo intervento.

“Tutta colpa sua”. L’attacco di Salvini è senza precedenti: “Ci saranno conseguenze”