“Cessa maledetta”, “Parassita”, “Racchia”, “Mostro” (e non finisce qui). Sul web tutti contro Luciana Littizzetto. La sua ‘colpa’? Una battuta, come tante…


 

Satira e libertà di espressione ancora in crisi. Questa volta involontaria protagonista è Luciana Littizzetto, “colpevole” di aver fatto una battuta contro il Movimento 5 stelle durante la sua striscia a “Che tempo che fa”. Nel suo intervento, l’ospite fissa di Fabio Fazio ha commentato una notizia di natura astronomica, dicendo: “Allora volevo parlare di stelle, delle stelle cadenti, ho letto che la maggior parte delle stelle cadenti, pare, l’ho letto su Libero, che sia in verità cacca, nello specifico degli astronauti, sono secoli che chiediamo alle stelle di esaudire i nostri desideri, ecco perché non si avverano mai, perché chiediamo a delle cagate. Quindi, da ultimo, quando c’è un movimento di pancia, come vogliamo chiamarlo? Movimento 5 stelle. Scusate è uno sporco lavoro ma qualcuno lo deve pur fare…”. Di lì gli insulti a raffica sulla bacheca Facebook di Beppe Grillo.

(continua dopo la foto)



Tze Tze, il portale della Casaleggio associati, ha rilanciato una notizia de Il Giornale sulle presunte proprietà di Littizzetto, articolo ben presto rimbalzato sulla bacheca Fb di Grillo. E qui piovono gli insulti degli attivisti contro Lucianina. “Tutti bravi a farsi il gruzzolo coi soldi del canone, cessa maledetta”, scrive tra gli altri Carmen. “Potete evitare foto in primo piano?”, chiede Alessandro, mentre Francesca rincara la dose: “Per favore, dopo pranzo questa foto mi fa tornare tutto su…”. “I nostri soldi del canone fanno arricchire questi pezzi di me… parassiti”, scrive Claudio, mentre per Max “la faccia della Littizzetto è direttamente proporzionale alla sua comicità”.

La maggior parte dei commenti stuzzica sull’aspetto fisico della conduttrice tv: “Vergognati! Per quelle quattro cretinate che dici rubi soldi tutti i giorni alla povera gente, almeno offrissi uno spettacolo di… bellezza”; “Ma quando si ritira questa brutta racchia?”; “Invece di dire stronzate preparati per la festa tua del 1 novembre, manco ti devi truccare brutto mostro…”. “Non è facile essere la donna più brutta del mondo ma essere anche la più venduta e brutta dentro era da record. Lei ci è riuscita”.

Poche le voci isolate che si levano in difesa di Littizzetto, almeno sulla bacheca Fb di Grillo. “Grillini continuate a deludermi. Questi metodi squallidi – segnala Marina – vi porteranno ben presto sull’orlo del baratro”. Tutto ciò finché lo stesso Grillo ha dovuto intervenire per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente: “Vi chiedo uno sforzo: evitiamo gli insulti! Grazie!”.

Luciana Littizzetto attacca un sacerdote e lui si dimette. Ecco cosa aveva fatto…