Lui ha 32 anni, ha studiato, è sposato, ha due figli e un lavoro. Guardatelo bene, secondo voi è un italiano “puro”? Perché non tutti la pensano così. Il motivo? Eccolo


 

Nella notte tra giovedì e venerdì varie sedi del Pd sono state attaccate da esponenti di Forza nuova: muri imbrattati con volantini contro lo ius soli e il deputato democratico Khalid Chaouki. Una vergognosa campagna xenofoba da parte della formazione di estrema destra contro lo ius soli e il deputato del Pd, di origine marocchina. In molte città italiane venerdì le sedi del Partito democratico sono state trovate imbrattate con dei volantini inneggianti ad una cittadinanza di sangue, alla presunta italianità persa a causa della norma approvata alla Camera, considerata troppo “generosa” verso gli stranieri.

Intervistato da Tommaso Ciriaco per la Repubblica, “Sono uno dei cosiddetti immigrati di seconda generazione. Dimostriamo il cambiamento del nostro paese. E agli occhi di tanti sono un simbolo di integrazione e cittadinanza, che interpreto in parlamento”. Poi l’affondo su quelle che sono le vere ragioni dell’attacco razzista: “Per qualcuno, invece, rappresento una minaccia alla pseudo razza italiana”.

Messaggi di solidarietà a Chaouki da diversi esponenti politici, in modo particolare dalla maggioranza.



Cittadinanza, cambia la legge. L’Italia ha una nuova società: ecco come si diventa italiani