Laura Boldrini ferma una manifestazione di Forza Italia in favore dei marò. Ed è polemica…


 

La presidente della Camera ieri, giovedì 15 novembre, ha interrotto la dimostrazione dei deputati di Forza Italia in sostegno dei due marò detenuti in India. L’occasione per la manifestazione azzurra è stata la cerimonia per il sessantesimo anniversario dell’Italia nell’Onu a Palazzo Montecitorio, alla quale hanno partecipato il segretario generale Ban Ki Moon e diversi diplomatici internazionali. I forzisti hanno esibito dei cartelli con la scritta “marò liberi”. Quei cartelli, però, la Boldrini non li ha graditi, affatto. “Capisco l’importanza del tema, ma vi invito a togliere questi cartelli. Per favore colleghi. Grazie della collaborazione”. Con queste parole, Lady Montecitorio ha invitato a “rispettare il regolamento”, riponendo dunque i cartelli in sostegno dei nostri militari.

(continua dopo la foto)








Ovvio il disappunto dei deputati azzurri, che rimproverano alla Boldrini un atteggiamento troppo tiepido sull’argomento e un sostanziale disinteresse. Duro il commento di Renato Brunetta:”Dispiace che la presidente della Camera nel suo discorso non abbia ricordato al segretario generale dell’Onu questa ferita ancora così profonda e sanguinante nel cuore di tutti gli italiani – ha dichiarato il capogruppo di Forza Italia -. Abbiamo voluto ricordare con grande determinazione, con grande monito, a Ban Ki Moon e ai nostri massimi rappresentanti, perché noi non dimentichiamo. Forza Italia non dimentica i nostri marò. Fino a quando non saranno tutti e due liberi, perseguiremo tutte le strade possibili, quella del coinvolgimento, dell’arbitrato internazionale, per avere questo risultato”.

Ti potrebbe anche interessare: ”L’India non ci dà indietro i nostri 3 marò”: la gaffe del ‘big’ Giovanni Toti

 

Fonte: LiberoQuotidiano

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it