E dopo il ‘caso Massimo Boldi’, bufera su un altro vip italiano per quella frase, arrivata a poche ore dalla scomparsa di Paolo Limiti, che non è proprio piaciuta ai fan. Un tweet al quale hanno fatto seguito accuse, polemiche e risposte piccate


 

Una notizia che ha colpito parecchio il pubblico italiano quella della scomparsa di uno dei volti storici della tv nostrana, Paolo Limiti, scomparso a Milano all’età di 77 anni dopo aver perso la battaglia contro un tumore che lo aveva colpito all’improvviso l’estate scorsa. Divulgatore, affabulatore, uomo di eccessi e successi, un personaggio che ha lasciato dietro di sé un grande vuoto tra i tanti spettatori che si erano affezionati alla sua figura col passare del tempo. A dare per primo la notizia su Twitter era stato Nicola Carraro, il marito di Mara Venier, con la quale Limiti aveva condiviso la conduzione di Domenica In nella stagione 2004-2005. Una notizia resa ancora più terribile dalla rivelazione dell’ultimo desiderio di Paolo, che sperava di poter tornare a fare prima o poi il suo mestiere, magari a gennaio del 2018, in tv. Chi lo conosceva bene sapeva che l’assenza dalle telecamere era per lui un grosso peso: chiamava spesso amici e colleghi per sapere se il suo rientro fosse possibile. Recentemente, con l’aggravarsi della sua condizione, Limiti aveva capito che non sarebbe più tornato in video e la cosa gli dispiaceva molto. (Continua a leggere dopo la foto)







Mentre gli utenti di ogni parte d’Italia si affrettavano così a dare l’addio a uno dei loro beniamini, ecco arrivare un messaggio che ha scatenato non poche polemiche e qualche repliche feroce. Al centro della gazzarra mediatica è finito Luca Bizzarri, al quale senza troppi giri di parole alcuni internauti hanno consigliato di “cambiare pusher”. Mentre amici e personaggi dello spettacolo si stringevano infatti l’un l’altro per ricordare Paolo Limiti, e sui social spuntavano messaggi di cordoglio e parole tenerissime, il tweet di Luca Bizzarri sta raccogliendo una valanga di frecciatine, commenti piccati e cinguettii al vetriolo. (Continua a leggere dopo la foto)





 

?Il presentatore ha commentato la morte di Paolo Limiti con un messaggio controverso e discutibile: “È bello che ogni tanto muoia qualcuno che ci permetta di ricordare un po’ di noi”. Gran parte degli utenti ha ravvisato in quelle poche parole una gravissima mancanza di rispetto nei confronti di una persona scomparsa, di un mostro sacro dello spettacolo. Tante le risposte indignate: “Posa il fiaschetto Bizzarri!” ha scritto per esempio un utente, subito imitato da altri. “Tweet inopportuno forse che sei abituato a leggere i testi e nn pensare prima a quello che scrivi? In caso contrario cambia pusher”.

Gaffe di Massimo Boldi sulla morte di Paolo Limiti. Le parole dell’attore sono arrivate sul web come uno tsunami: il web (che non dimentica) non lo ha perdonato, inondandolo di critiche. Poi ritratta, ma la frittata era ormai fatta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it