Al Bano: «Putin un illuminato, io sto con lui»


Di artisti che si mettono dalla parte di politici discussi ce ne sono diversi. Questa volta è Al Bano a parlare di Vladimir Putin, elogiandolo. Il rapporto tra il cantante pugliese e Madre Russia è sempre stato forte. Lui e Romina Power cantavano al freddo anche quando c’era la cortina di ferro. Intervistato dal Corriere della sera, spiega le sue ragioni. In questa nuova “guerra fredda”, dice, Putin «ha ragione» e propone un paragone con l’esodo degli italiani di Istria e Dalmazia: «Quella parte d’Ucraina era Russia ed è Russia. Lo sai che anche Krusciov era ucraino? I separatisti lottano per rimanere russi. È come con l’Istria: tutti sappiamo che è italiana, anche se abbiamo accettato i diktat delle superpotenze». Non ci sarebbe discussione, insomma: «I separatisti chiedono aiuto: se un popolo vuole staccarsi da uno Stato, perché no? In Crimea s’è fatto un referendum, il 90 per cento voleva stare con la Russia e se n’è preso atto». e quando gli chiedono se non prova imbarazzo a cantare per zar Vlad, Al Bano lo definisce «illuminato»: «Putin è un grande politico che sta dimostrando in questa vicenda tutto il suo valore. Gli danno del dittatore, ma lui ha il popolo dalla sua parte».









Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it