“Ancora voi, vergognatevi!”. Mentre l’Italia piange i morti del terremoto, ecco spuntare in rete l’ennesima vignetta di Charlie Hebdo destinata a scatenare un vero e proprio putiferio


 

“La neve è arrivata, ma non per tutti”. Ancora una vignetta satirica di dubbio gusto che sta facendo discutere non poco il web, con alcuni utenti letteralmente inferociti a scagliarsi con violenza contro gli autori di quella caricatura ritenuta offensiva e inopportuna. Autori che, per la cronaca, sono sempre gli stessi, i redattori della testata francese Charlie Hebdo, colpita da un gravissimo attentato terroristico nel 2015 (12 le vittime tra redattori e agenti delle forze dell’ordine) e di recente finita più volte nell’occhio del ciclone per il suo umorismo macabro. Come potete vedere nell’immagine riportata qua sotto, alla frase è stata accompagnata l’immagine della Morte, armata di falce e con la tipica tunica nera, che scia sopra una valanga, mentre la neve travolge alberi e case. Una scena che si offre a molteplici interpretazioni e che in molti hanno collegato alle recenti tragedie che hanno colpito l’Italia, mettendola sul banco degli imputati forse anche a causa dei precedenti della testata. I messaggi, sui social, sono letteralmente piovuti. (Continua a leggere dopo la foto)







 

Il più famoso di questi è l’infausto disegnato diffuso dopo il terremoto di Amatrice, “Terremoto all’italiana”, in cui le vittime sepolte tra le macerie venivano paragonate ad alcuni piatti tipici della nostra cultura: “Penne all’arrabbiata”, illustrato con un uomo sporco di sangue. “Penne gratinate”, con una superstite coperta di polvere. E poi le lasagne, strati di pasta alternati ai corpi rimasti sotto alle macerie. (Continua a leggere dopo la foto)




 


 

Il comune colpito dal sisma all’epoca aveva subito annunciato una denuncia nei confronti della rivista satirica francese, con Charlie Hebdo che aveva poi replicato sostenendo che invece di prendersela con lo humor nero delle proprie pagine gli italiani avrebbero fatto meglio a puntare il dito contro politici e imprenditori, unici responsabili dell’accaduto.

“Adesso vi faccio vedere io…”. Ancora polemiche sulla vergognosa vignetta di ‘Charlie Hebdo’ sul terremoto che ha colpito il centro Italia. E ora la drastica decisione. Ecco cosa sta succedendo ad Amatrice. È giusto così?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it