Roma si prepara al Giubileo, ma anche i commercianti. Un cappuccino? 6 euro


 

L’esatto contrario dello spirito che ha portato Papa Francesco ad annunciare il Giubileo straordinario per il prossimo dicembre. Sarà l’anno “della misericordia”? Non verso i pellegrini. In vista di quell’evento, difatti, con la previsione di milioni di fedeli in arrivo, commercianti e operatori turistici sarebbero pronti all’assalto. Come anticipa Il Messaggero, i prezzi stanno crescendo mano a mano che ci si avvicina ai luoghi di interesse dei pellegrini. Inutile tentare di risparmiare qualcosa evitando i locali e lanciandosi su camion-bar: anche lì una bottiglietta d’acqua costa almeno due euro, mentre una bibita in lattina anche 3,50.

Le associazioni dei consumatori sono pronte a dare battaglia contro il caro-prezzi, organizzando una rete di “sentinelle” che controllino la situazione e denuncino i casi più eclatanti di aumenti. E forse a tutta ragione se nella Capitale un cappuccino può arrivare a costare sei euro, quattro un caffè e quattordici un piatto di pasta. Surgelato, s’intende.

Il Papa annuncia un Giubileo straordinario: “Sarà l’anno della Misericordia”. Ecco quando inizierà







Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it