Da questo momento vivrò senza amore. Libera dal telefono e dal caso.


Blaga Dimitrova, una tra le più significative figure della letteratura bulgara, è conosciuta al grande pubblico per la sua lirica d’amore. La più segreta femminilità si scopre nelle sue opere mostrandone tutta la sensibilità e sofferenza. L’amore è fonte di meditazioni inquiete, conflitti, delusioni che si fondono con l’intensa drammaticità delle vicende umane che Dimitrova magistralmente racconta. Senza amore fa parte della raccolta di poesie A domani pubblicata nel 1959.

Senza amore
di Blaga Dimitrova

Da questo momento vivrò senza amore.
Libera dal telefono e dal caso.
Non soffrirò. Non avrò dolore né desiderio.
Sarò vento imbrigliato, ruscello di ghiaccio.
Non pallida per la notte insonne –
ma non più ardente il mio volto.
Non immersa in abissi di dolore –
ma non più verso il cielo in volo.
Non più cattiverie – ma nemmeno
gesti di apertura infinita.
Non più tenebre negli occhi, ma lontano
per me non s’aprirà l’orizzonte intero.
Non aspetterò più, sfinita, la sera –
ma l’alba non sorgerà per me.
Non mi inchioderà, gelida, una parola –
ma il fuoco lento non mi arderà.
Non piangerò sulla crudele spalla –
ma non riderò più a cuore aperto.
Non morrò solo per uno sguardo –
ma non vivrò realmente mai più.

 



 

Leggi anche:

L’amore sfida le leggi della dietetica, si nutre di tutto e nulla lo nutre.

“Mal d’amore? È come con la droga. Si guarisce con il distacco totale”

10 film da (ri)guardare per sopravvivere alla fine di un amore