Il tabaccaio esasperato: “Signori ladri che venite spesso a trovarci, accertatevi non ci siano bambini. Grazie!”


Il titolare di una tabaccheria di Paternò, in provincia di Catania, ha subito l’ennesima rapina cinque giorni fa. Ma in quell’occasione le cose andarono diversamente perché nel negozio c’era anche il figlio del tabaccaio, un bimbo di otto anni. Che da allora, raconta il padre, si sveglia tutte le notti piangendo perché ha paura. E allora ha voluto “avvisare” i “signori ladri”, con un cartello che li invita a essere un po’ più cauti e, diciamo così, responsabili. Lo ha fatto con un cartello che recita così: “Ai signori ladri che spesso vengono a trovarci, preghiamo loro di accertarsi, prima della prossima visita, dell’eventuale presenza di bambini all’interno della tabaccheria, in quanto in una delle vostre ultime visite con me si trovava mio figlio di anni 8 che da allora si sveglia tutte le notti piangendo perché ha paura dei ladri!!! Sicuro di una vostra comprensione vi ringrazio anticipatamente”.

Ladri intelligenti, rubano al loro processo








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it