Wenders a Roma con i suoi paesaggi della memoria


“Quell’istante era vent’anni fa. L’ultima volta che sono passato in questo posto, era diventato un negozio di souvenir. Difficile adesso trovare tracce di uno di questi fori di proiettile della seconda guerra mondiale a Berlino. Ogni immagine è una capsula del tempo, dopo tutto.”

 







 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it