Come essere perfette in foto? 10 segreti per selfie da Oscar, senza bisogno di fotoritocco e con un effetto da superstar


 

Chiunque (o quasi) possieda uno smartphone ha, almeno una volta, ceduto alla tentazione di scattarsi un selfie. L’autoscatto tanto in voga non protegge però dal rischio di effetti indesiderati e se non terrete a mente un po’ di principi di base potreste incorrere in un grave rischio: quello si sembrare “out” in un solo scatto.

Per rendere un selfie davvero speciale bisogna mettere in pratica alcuni accorgimenti tecnici, e c’è chi ha pensato di stilare un decalogo di consigli sul modo di ottenere il selfie perfetto. Si tratta del fotografo Valerio De Berardinis.

(Continua a leggere dopo la foto)



1. Prestare attenzione a ciò che sta attorno o dietro a noi. Cercare di scegliere un contesto che ci rappresenti, che racconti qualcosa di noi in quel momento evitando immagini seriali e uguali a mille altre.

2. Fare attenzione al punto di ripresa: posizionare lo smartphone leggermente in alto. In questa maniera, col viso rivolto verso su, la pelle si distende e si evitano le ombre.

3. Fare attenzione alle fonti di luce e alle lampadine: evitare sia le luci troppo forti che enfatizzerebbero i difetti del viso, sia il buio pesto dove si finisce per non riconoscersi.

4. Evitare di mettere lo smartphone frontalmente a distanza troppo ravvicinata. L’effetto distorsivo è assicurato.

5. Dite stop ai selfie allo specchio: di solito denotano totale mancanza di fantasia e anche sui social network hanno stufato.

6. Con l’arrivo dell’estate evitare la classica tipologia di foto con cosce e ginocchia più mare e orizzonte sullo sfondo (il cosiddetto effetto wurstel).

7. Sì ai self in azione, ma prestare attenzione a dove si mettono i piedi, alle macchine e ai treni che passano. Evitare insomma di farsi male a costo di fare gli originali a tutti i costi.

8. Se volete fare un selfie (tecnicamente si chiamerebbe “usie”) assieme a un vip non dimenticate le basi dell’educazione e del rispetto: se il personaggio in questione è in una situazione palesemente privata non invadete la sua privacy, se è all’interno di un contesto pubblico chiedere sempre per favore.

9. Se si hanno ambizioni “fotografiche” non dimenticare che i selfie migliori non si fanno con la fotocamera a specchio del cellulare, che di solito è quella più scadente, ma con la fotocamera principale, e quindi senza vedersi nello schermo.

10. Fare attenzione a quello che fate dei selfie dopo averli fatti. Quindi non mandare mai foto osé o potenzialmente imbarazzanti a persone che il giorno – o il mese dopo – possano condividerle sui social a vostra insaputa.

”Fatti un selfie in palestra e mandamelo senza dire nulla…” ma la bella Aline lo manda in bianco. E spiffera tutto facendogli fare una pessima figura… Capito chi è lui?