Platinette e i Soliti Idioti a Sanremo… Ma non era meglio evitare?


Sono terminati e lo si dice con molta nostalgia, i Festival di Sanremo con il grande Domenico Modugno, è finita (forse) l’epoca di Mina e mai più rivedremo l’unico ed inimitabile Lucio Battisti. Insomma il tempo passa, lo sappiamo tutti, dobbiamo guardare avanti e dobbiamo riuscire a staccarci dal futuro, ma se la vogliamo dire tutta, in quegli anni si, che si parlava di musica. Ad essere sinceri sentire nomi come Grignani, Raf, Britti, Masini, Ayane fa ben sperare, fino a che non si arriva a 2 strani duetti con nomi non molto conosciuti anche se fanno parte della ventina dei Big. Si legge a metà lista infatti Mauro Coruzzi (in arte Platinette) in coppia con Grazia di Michele (la storica insegnante in Amici di Maria De Filippi). Inoltre Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli, in arte “I Soliti Idioti” che canteranno “Vita D’inferno”. Insomma, forse è giusto, a volte, essere nostalgici del tempo passato ed è giusto pensare a Modugno, Mina e Battisti (che insieme a tanti altri) fanno ancora pensare alla Musica con la M maiuscola.

Ti potrebbe anche interessare: Sanremo 2015, una tristezza! Ecco i cosiddetti “big”