George Michael, dopo l’ipotesi della morte per overdose, “ora i sospetti si concentrano su Fawaz”, il suo compagno. È stato lui a trovarlo senza vita il giorno di Natale. Ma ecco perché la sua versione non convince


 

Allo stato dell’arte, George Michael è morto il giorno di Natale per un’insufficienza cardiaca, ma col passare delle ore è emersa un’altra versione: la popstar britannica non sarebbe stata stroncata da un infarto, ma da un’overdose di eroina. Fatto sta che a trovare l’artista senza vita, nel suo letto, è stato il suo compagno, Fadi Fawaz. Il parrucchiere delle dive londinese, che nel curriculum vanta le acconciature a Naomi Campbell e Heidi Klum, ha raccontato al Daily Telegraph come si è consumato il dramma che ha lasciato senza parole i familiari, gli amici e i milioni di fan dell’ex leader degli Wham! sparsi in tutto il mondo che, per dimostrare il loro affetto e la loro vicinanza, continuano a ricordarlo in rete e con i pellegrinaggi di fronte alle abitazioni del musicista, a Londra e nella campagna inglese dell’Oxfordshire. Proprio qui l’icona pop anni Ottanta si è spento il 25 dicembre. Aveva 53 anni e, come detto, forse è morto per un arresto cardiaco dopo aver assunto sostanze stupefacenti, ma sarà l’autopsia a confermare o smentire questa ipotesi. (Continua a leggere dopo la foto)



”Ero arrivato lì per svegliarlo – ha detto Fawaz, 43enne di origini libanesi – l’ho trovato che era già morto, disteso serenamente nel suo letto. Ero andato a prenderlo perché ci aspettava il pranzo della festa. Non smetterai mai di mancarmi, George”. Secondo il compagno della star, poi, negli ultimi tempi le cose non andavano bene ma George, sempre a suo avviso, non vedeva l’ora di festeggiare il Natale e i due avrebbero dovuto pranzare insieme. ”Ora è tutto rovinato – ha proseguito Fawaz – voglio che la gente lo ricordi com’era, una persona magnifica”. Nelle ultime ore, però, su questa versione dei fatti raccontata da Fadi, stanno emergendo dei dubbi. Contraddizioni, per essere precisi.

(Continua a leggere dopo le foto)



 

L’hairdresser dice anche di aver trascorso con la popstar il giorno prima che morisse. Non è stato chiarito però dove abbia trascorso la notte, quindi quando il cantante è morto. È tornato nel cottage, secondo quanto racconta, alle 13.40 del giorno successivo, facendo così la tragica scoperta: George era senza vita. C’è un buco temporale nella sua ricostruzione di cui dovrà sicuramente dare conto agli inquirenti. Sempre Fawaz ha spiegato anche che ”negli ultimi tempi tutto si stava facendo più complicato”, e il riferimento sarebbe alla dipendenza d’eroina del cantante, sostenuta sempre sulle pagine del Daily Telegraph da un’altra fonte vicina all’artista. Ma se le cose erano così complicate, ci si sta chiedendo, come mai Fawaz avrebbe lasciato solo Michael la notte della vigilia di Natale per poi rientrare solo in tarda mattinata? Tutte circostanze che andranno chiarite, così come l’autopsia dovrà far luce sulla vera causa della morte.

Nel frattempo, dopo lo choc per la morte del cantante, si è aperto il capitolo eredità. Si stima che il patrimonio della popstar britannica ammonti a circa 100 milioni di sterline, quasi 120 milioni di euro. A chi andranno? Stando a quanto riportato dal Daily Mail, la somma potrebbe andare ai numerosi figliocci di Michael, ovvero i figli di amici e colleghi di cui il cantante è stato padrino di battesimo. Come Roman e Harley Luna Kemp, figli di Shirlie Holliman, corista degli Wham!, e del bassista degli Spandau Ballet Martin Kemp e Bluebell, la figlia dell’ex Spice Girls Geri Halliwell nata nel 2006 dalla relazione con Sacha Gervasi. La piccola venne infatti tenuta a battesimo da Kenny Goss, all’epoca compagno di Michael. Buona parte dell’eredità, poi, sempre stando alle indiscrezioni, andrà probabilmente al suo ultimo compagno Fadi, alle sorelle Melanie e Yioda e ai figli del cugino Andros, anche questi suoi figliocci.

Potrebbe anche interessarti: Foto choc. È morto il giorno di Natale straziando i fan di tutto il mondo. Subito dopo inizia a circolare l’ultima, sconvolgente immagine di George Michael. Era diventato così