”L’ho trovato io…”. Parla Fadi Fawaz il fidanzato di George Michael, morto il giorno di Natale nella sua casa di campagna ora meta di pellegrinaggio dei fan. E nel suo racconto straziante, aggiunge: ”Ora ricordatelo così”


 

Se ne è andato anche George Micheal in quello che è stato già definito l’annus horribilis della musica. Icona pop degli anni Ottanta, leader degli Wham! e poi solista, aveva 53 anni e, destino beffardo perché , è morto il 25 dicembre, il giorno di Natale: è stato il suo ‘Last Christmas’, proprio come il titolo di una delle sue canzoni più famose, che in questi giorni si ascolta a rotazione. È deceduto nella sua casa di Goring, in Inghilterra e la cause della sua morte, che infatti non è ancora ufficiale, deve essere ancora chiarita: la pubblicista Cindi Berger ha detto che non era ammalato, il manager Michael Lippman che si è trattato di insufficienza cardiaca, la famiglia in una dichiarazione spiega che ”è morto serenamente a casa nel periodo natalizio” e infine la polizia, intervenuta ieri dopo una chiamata, ha definito il decesso ”inspiegato ma non sospetto”. ”È con grande tristezza che confermiamo che il nostro amato figlio, fratello e amico George è passato a miglior vita in casa sua. La famiglia chiede sia rispettata la privacy in questo difficile momento”, recita il comunicato. (Continua a leggere dopo la foto)



A trovarlo morto nel letto è stato il suo compagno, Fadi Fawaz, che affida a un tweet comparso alle 6 di mattina, poco dopo la notizia della scomparsa della popstar, tutto il suo dolore: ”È un Natale che non dimenticherò più: trovare il tuo partner morto pacificamente nel suo letto. Mi mancherai per sempre”, scrive. ”È stato un periodo un po’ complicato ultimamente – ha detto Fawaz, parrucchiere vip e compagno di George Michael da qualche tempo, al Daily Telegraph – ma George aspettava Natale con impazienza. Voglio che le persone lo ricordino per quello che era: una persona meravigliosa”.

(Continua a leggere dopo le foto)


 

Adesso la sua casa, che si torva nel quartiere di Highgate, a nord di Londra, è diventata meta dei fan che portano davanti alla porta dell’abitazione fiori, biglietti commossi e candela. E, come si legge sull’Ansa, c’è anche chi lascia lunghe lettere in cui ricorda come le celebri canzoni dell’ex Wham gli abbiano cambiato la vita. Stessa cosa nel villaggio di Goring-on-Thames, nel South Oxfordshire, di fronte alla casa di campagna di George Michael, dove è stato trovato morto dal compagno. In un messaggio Tracy ha scritto: ”Caro George, il mio cuore è a pezzi, te ne sei andato troppo presto”. E ancora: ”La tua musica e il tuo spirito vivranno in eterno”. Ma anche sui social media, a partire da Twitter, i tanti fan di Michael ricordano il loro beniamino, in particolare sotto l’hashtag #RIPGeorge, ”George riposa in pace”.

Potrebbe anche interessarti: “Britney Spears è morta in un incidente!”. Proprio mentre il mondo della musica sta ancora piangendo per George Michael arriva questa notizia tremenda. A dare l’annuncio la casa discografica Sony. Ma la verità è un’altra