Musica italiana in lutto: la cantante Lalla Morini è morta dopo una lunga malattia


Lutto nella musica italiana: si è spenta a 2 anni la cantante Lalla Morini, una delle più apprezzate del panorama jazz italiano. Lalla Morini è morta nella notte tra venerdì 10 e sabato 11 aprile all’ospedale San Donato di Arezzo dove era ricoverata da un po’. Nata nel 1938 a Firenze e cresciuta a Foiano della Chiana in provincia di Arezzo, Lalla Morini ha sempre amato la musica e ha avuto una carriera brillante che l’ha portata a collaborare con artisti come Tullio De Piscopo, Renato Sellani, Massimo Moriconi e Nicola Arigliano.

Nella sua carriera ha anche cantato con numerose band. Come riporta il Corriere di Arezzo che per primo ha dato la notizia della morte dell’artista, Lalla Morini è morta dopo aver combattuto a lungo contro una brutta malattia. Alla nascita Lalla Magi Meconi, prima di dedicarsi completamente alla musica, è stata insegnante di diritto e di francese alle scuole superiori. Continua a leggere dopo la foto









Decis di farsi chiamare Lalla Morini quando sposò Daniele Morini, membro di una famiglia storica per Arezzo, “colonna del commercio” come scrive il Corriere di Arezzo: “Cesare negli anni ‘20, seguito dai figli Rizieri e Ugo che aprirono il primo negozio e il magazzino negli anni ‘30. Poi sono venuti i figli Daniele (marito di Lalla), Sauro, Pino, i nipoti e i bisnipoti”. Lalla Morini raggiunse il culmine del successo negli anni ’80. Continua a leggere dopo la foto






Da quel momento divenne una delle voci più rappresentative del jazz italiano. Iniziò a incidere dischi e anche a fare alcune apparizioni in tv. Per esempio partecipò alla trasmissione “Quelli della notte” condotta da Renzo Arbore, oltre a essere ospite in tv di alcune trasmissioni condotte da Giancarlo Magalli e Enrica Bonaccorti. A Perugia, patria del Festival Umbria jazz, la conoscevano e apprezzavano moltissimo. Abbandonò le scene definitivamente nel 1955. Continua a leggere dopo la foto



 

Poco prima di ritirarsi aveva tenuto un concerto in Germania, a Monaco di Baviera. Sempre il Corriere di Arezzo riporta quelle che furono le sue ultime parole prima dell’addio: “”Il momento migliore per chiudere è questo” disse dopo quel concerto che sarebbe rimasto per sempre nel suo cuore e in quello dei suoi fan. La sepoltura avverrà a Lucignano con le restrizioni imposte dal momento.

Lutto nel cinema italiano: addio Madeleine Fischer. Un pezzo di storia che se ne va

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it