“Si dovevano sposare”. Coronavirus, conseguenze anche per Laura Pausini: “Costretti ad annullare tutto”


Il coronavirus sta rovinando i piani di mezza Italia. Non solo quella dei comuni mortali, ma anche dei vip. Tra i tanti anche Laura Pausini è stata messa in stand by per via del coronavirus. Dopo aver terminato le registrazioni di La Voz – il The Voice spagnolo dove ricopre il ruolo di Coach – la cantante ha fatto rientro in Italia per trascorrere qualche mese di riposo. Prima, ovviamente, di tornare sul palco con i suoi concerti in giro per il mondo. Nelle ultime ore, a seguito dell’emergenza sanitaria scoppiata nel Bel paese, Laura ha invitato tutti i suoi follower ad assumere atteggiamenti responsabili e a stare a casa per evitare il diffondersi del contagio.

Laura, oltre a spiegare cosa è successo, ha risposto a diversi commenti dei suoi follower e ha ammesso che per colpa di quanto sta accadendo è saltato il matrimonio dei suoi adorati genitori:“Io non vedo i miei genitori, mia sorella e i miei nipoti da settimane. I miei genitori il 14 marzo si dovevano sposare. Non vedersi è un sacrificio che DEVE essere fatto. E poi in un’epoca come la nostra, dove puoi chiamare e vedere le persone lontano con il cellulare, cerchiamo di essere più forti di tutto”, ha scritto Laura Pausini su Instagram in risposta ad una fan che si lamentava del fatto di non poter vedere il fidanzato con il quale vive una relazione a distanza. (Continua a leggere dopo la foto)






Insomma, la famiglia Pausini doveva festeggiare tra qualche giorno il 50esimo anniversario di matrimonio di Fabrizio e Gianna, che sono convolati a nozze nel 1970. Ma è tutto saltato per l’ultimo decreto che vieta in tutta Italia di svolgere matrimoni e funerali. (Continua a leggere dopo la foto)








Questo matrimonio non s’ha da fare!. “Io sono preoccupata. Sono lontana dalla mia famiglia, che per altro vive in una zona colpita, ma faccio il mio dovere perché così si deve fare. La gente malata deve poter essere curata. Se ci ammaliamo sempre più non sarà possibile curarci”. (Continua a leggere dopo la foto)

 


E conclude: “Ecco perché chi sta bene ora deve stare a casa se può. E molti possono. Molti come quelli che escono a farsi un aperitivo o che accompagnano i bambini al centro commerciale o ragazzi che la sera vanno nei pub… non si farà così. Si sta a casa”, ha precisato Laura Pausini sui social network.

Ti potrebbe anche interessare: Coronavirus, caso positivo a ‘Le Iene’: programma sospeso per due settimane

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it