Lutto nel mondo della musica: Lucio è morto, aveva soltanto 22 anni


Una tragica notizia che ha sconvolto il mondo della musica e del rap: il giovane rapper Regret, al secolo Lucio Giallo, è morto quest’oggi, all’età di ventidue anni. Il giovane rapper si è spento dopo mesi di battaglia contro una malattia all’ospedale Monaldi di Napoli, dove era in terapia. Nella sua breve carriera, Lucio Giallo aveva cantato il dramma della sua malattia in un brano, “Rivincita”, dove aveva anche descritto, in napoletano, “le notti passate in ospedale”, dove “dalla finestra guardavo il mare, quanti ricordi, sono rinato”.

Ma quella speranza si è spenta oggi, all’ospedale Monaldi di Napoli, dove il giovane rapper ercolanese si è spento. Tanti i messaggi di cordoglio apparsi in queste ore su Facebook, dove in tantissimi hanno voluto lasciargli un ultimo ricordo. Nei mesi scorsi anche Marek Hamsik gli aveva mandato un video-messaggio dalla Cina, augurandogli di guarire presto, lui che era un super-tifoso del Napoli. Continua a leggere dopo la foto









E solo pochi giorni fa, in occasione del cinquantesimo compleanno del padre aveva scritto un lungo post di auguri su Facebook per lui, particolarmente commovente: “Oggi è un giorno speciale per te papà, finalmente compi gli anni”. Continua a leggere dopo la foto






“L’avrei voluto festeggiare – continua – in un’altra maniera, un’altro contesto, magari con la nostra famiglia tutti insieme felici, sei il pilastro della nostra casa, ma soprattutto il mio, ormai sei qui con me da più di un mese, ti prendi cura di me, la notte non dormi se non chiudo gli occhi io, ti arrabbi se non mangio, ma poi nei tuoi occhi quando ci guardiamo dicendo i nostri discorsi si vede tanta tristezza, so che vedermi cosi ti fa tanto ma tanto male!”. Continua a leggere dopo la foto



 


“Ma ti prometto – conclude – come regalo per il tuo compleanno lotterò con tutta la mia forza! Stringerò i denti fino all’ultimo giorno! È usciremo insieme da qui! Pronti per festeggiare una vita migliore! Grazie dio che mi hai donato un papà speciale, unico, buono, pacato, e dal cuore d’oro! Papà posso augurati una grande lunga vita perché lo meriti tanto!”. Una famiglia straziata dal dolore e con loro anche tutti i suoi fan.

Ti potrebbe anche interessare: “La odio!”. Raffaella Carrà, la dura confessione della storica showgirl

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it