“È lui?”. Samuele Bersani compie 49 anni ed è irriconoscibile: ecco come è diventato


Samuele Bersani compie 49 anni. Il cantautore nasce il primo ottobre 1970 a Cattolica, in provincia di Rimini, e viene notato a 21 anni da Lucio Dalla che lo fa esibire in apertura dei suoi concerti del Cambio Tour. La notorietà arriva con Chicco e Spillo, una delle hit dell’estate ‘92. Uno dei suoi brani più noti è, però, Giudizi Universali, che riscuote un grande successo di pubblico e di critica.

Nel 2000 vince la prima Targa Tenco, uno dei premi per la musica d’autore più ambiti, con l’album L’oroscopo speciale, decretato come migliore dell’anno 2000. Ne vincerà altri due, quattro anni più tardi, una per l’album Caramella smog e l’altra per la canzone Cattiva. Nel 2012 si presenta per la seconda volta al Festival di Sanremo con Un pallone, brano che vince il Premio della critica “Mia Martini”. L’anno successivo esce En e Xanax. Nel 2016, per celebrare i 25 anni di carriera, registra il suo primo album dal vivo La fortuna che abbiamo. “Per fare un disco live aspettavo di essere più sicuro del mio repertorio e di poterlo condividere”. (Continua a leggere dopo la foto)






Samuele Bersani torna sulla scena discografica con “La fortuna che abbiamo”, aveva detto il cantante presentando il disco. “Il concerto ‘Plurale unico’, dell’anno scorso (era il 2015 ndr) a Roma, mi è sembrata l’occasione giusta per registrare finalmente un live. E, poche settimane dopo, è arrivato il concerto di Milano con un’orchestra sinfonica e mi ha dato l’occasione di aggiungere un’altra dimensione a questo live, che infatti si compone dell’incontro tra questi due spettacoli”, aveva spiegato Samuele Bersani. (Continua a leggere dopo la foto)






Tante le collaborazioni realizzate in carriera, tra cui: Claudio Baglioni, Fabio Concato, Ornella Vanoni, Ron, gli Avion Travel, i La Crus, Goran Bregovic, i Neri per Caso, Pacifico, Frankie HI-NRG MC, Sergio Cammariere, Stefano Bollani e Fiorella Mannoia. Tra le canzoni che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Spaccacuore”, “Cosa vuoi da me”, “Barcarola albanese” e “Cado giù” (contenute all’interno di “Freak” del 1994), “Giudizi universali”, “Coccodrilli”, “Crazy boy” e “Lolita” (da “Samuele Bersani” del 1997), “Replay”. “Il pescatore di asterischi”, “Senza titoli” e “Chiedimi se sono felice”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

L’ultima apparizione di Samuele Bersani in televisione risale al 2017, quando il cantante partecipa anche alla seconda stagione della fiction targata Rai Tutto può succedere, interpretando se stesso mentre, impegnato in tour, cerca una voce giovane che apra i suoi live e la trova in Ambra, personaggio interpretato dall’attrice bolognese Matilda De Angelis.

E Amadeus dice no: cancellata la sua partecipazione. Grande delusione per il pubblico

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it