Tiziano Ferro e quel lato della sua carriera che non si conosceva. Adesso ci sono anche i dettagli: ecco cosa fa il cantante di “Rosso Relativo”


 

Cantante e anche produttore. Tiziano Ferro, uno dei maggiori cantanti italiani, da qualche anno ha intrapreso una carriera parallela a quella che lo ha visto per tanti anni protagonista sui palchi nei concerti in tutta l’Italia. È, infatti, diventato il produttore di alcuni suoi colleghi. L’argomento è tornato d’attualità qualche giorno fa quando lui stesso ha annunciato che avrebbe prodotto una giovane artista di casa Sugar, Giordana Angi, dj, autrice, musicista franco italiana, che qualche anno fa tentò anche la carta Sanremo, senza però trarne tanti vantaggi.

Giordana Anji non è l’unica: Tiziano Ferro in passato è stato dietro al successo di Giusy Ferreri, Baby K e Alessandra Amoroso: “Ho conosciuto Giordana grazie a un demo che lei stessa mi inviò due anni fa – ha scritto per presentare la loro collaborazione -. Rimasi subito colpito. Giordana Angi è autrice, interprete, dj, musicista. Fuori dai generi, sembrerebbe quasi un’artista britannica ma ha origini franco-italiane. Le sue canzoni sono oneste, solide e senza filtro alcuno, ispirate dall’esigenza di raccontare la realtà così com’è, dentro e fuori di lei”.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

Tuttavia l’esordio di Tiziano Ferro come produttore è stato con Giusy Ferreri, la cantante che arrivò seconda alla prima edizione di X Factor ma che divenne la vincitrice morale grazie al brano “Non ti scordar mai di me”. Anche in quel caso tutto iniziò con un demo ma Ferro in un primo momento aveva accantonato il progetto prima di tornare sui suoi passi e rendersi conto delle potenzialità della cantante quando la vide in tv.





Per lei è stato anche autore e per la prima volta, appunto, produttore, seguendo le orme proprio di Caterina Caselli, che con la Sugar è da sempre uno dei talent scout del panorama musicale. “Gaetana” è un successo che sfiora il milione di copie vendute e fa della cantante una delle poche star dei talent che ancora oggi sono ricordate per voce e personalità.


Tiziano Ferro non si ferma. Dopo Giusy Ferreri ha iniziato a seguire Baby K, rapper romana nata a Singapore e vissuta a Londra. Assieme al suo sodale Michele Canova, uno dei maggiori produttori italiani di questi anni e al fianco anche di Ferro fin dai tempi di “Rosso Relativo”, il cantante mette mano a “Una seria”, album di debutto della cantante e con lei duetta in “Killer”. L’incontro tra i due nasce per caso, su un aereo per Barcellona, con la cantante che, vedendolo, corre da lui per un autografo.

Nel 2013 è stata la volta di Alessandra Amoroso e dell’album “Amore Puro”. Tiziano Ferro si trova di fronte una cantante che ha già una storia costellata di successi da classifica. L’album, che Ferro produce assieme a Canova e di cui scrive 8 canzoni, esordirà al primo posto in classifica e sarà certificato doppio platino: “Solo una parola: stupendo – dice la cantante pugliese -. Collaborando con Tiziano Ferro ho scoperto nuove sfumature del mio carattere e della mia voce, sfumature che non conoscevo”.

”Tiziano Ferro si è costruito una carriera con i plagi”. La dichiarazione (nel bel mezzo della conferenza di Sanremo) arriva da un concorrente del Festival. Ed è gelo nella sala: ecco il protagonista della super-gaffe

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it