È morta così, durante il concerto. Pubblico sotto choc, è successo tutto sotto i loro occhi. Musica in lutto


 

Una vita per la musica. E proprio imbracciando il suo contrabbasso se ne è andata durante un concerto. Così è morta Jane Little, l’unica musicista al mondo che è riuscita a trascorrere 71 anni nella stessa orchestra, la Atlanta Symphony Orchestra.  Jane è morta a 87 anni imbracciando il suo contrabbasso durante un concerto, mentre eseguiva “Non c’è alcun business come lo show business”. 

(Continua a leggere dopo la foto)



Il suo record di permanenza nella stessa orchestra era entrato nel Guinness dei primati mondiali. La musicista aveva cominciato nel 1945, all’età di 16 anni, suonando il contrabbasso, strumento che per peso e dimensione era stato suonato sempre dagli uomini.

(Continua a leggere dopo la foto)


Aveva festeggiato le nozze nel 1959, insieme ai colleghi, ormai diventati una famiglia. Jane si sottoponeva da un paio d’anni a cicli di chemioterapia per un mieloma multiplo, malattia che non le ha impedito di tornare sul palco lo scorso febbraio dopo mesi di terapie e  riabilitazione.

Fu in quell’occasione che riuscì a stabilire il nuovo record, superando quello di Frances Darger, violinista della Utah Symphony, ritiratosi nel 2012 dopo 70 anni di carriera. Little e’ morta accasciandosi nella buca dell’ orchestra, mentre eseguiva “Non c’e’ alcun business come lo show business”. 

(Continua a leggere dopo la foto)


‘’Possiamo dire che Jane sia stata fortunata a poter fare ciò che amava fino alla fine della sua vita e della sua carriera. – si legge in un comunicato stampa diffuso proprio dall’orchestra – La Atlanta Symphony Orchestra è stata veramente fortunata  ad avere Jane nella propria famiglia per 71 anni e ci mancheranno la sua passione, la vitalità, lo spirito e l’incredibile talento’’.

 

“Hai fatto ridere sempre tutti ma adesso ci toccherà piangere senza sosta. Non ci posso credere” con questo triste post su Facebook annuncia la morte di un grande comico. Il mondo dello spettacolo in lutto