‘’Quando stavo solo i bulli si accanivano contro di me’’. La confessione choc del vip lascia senza parole i suoi fan. E dopo lo sfogo social è boom di commenti e like


 

Dopo l’esperienza a ‘’The voice of Italy’’ ha deciso di lanciarsi nell’avventura targata Mediaset di ‘’Amici’’. Alessandro Aleotti, in arte J-Ax, sta vivendo un momento di grande fama grazie al talent show condotto da Maria De D Filippi. 

(Continua a leggere dopo la foto)

 







Insieme al collega Nek è coach della squadra Blu nel serale e i fan del programma sembrano apprezzare il lavoro da lui svolto con i ragazzi e domani il nuovo singolo Vorrei ma non posso, in duetto con Fedez, verrà lanciato sul mercato. 

Ieri, il direttore artistico del programma ha postato sulla sua pagina Facebook, per  condividere con tutti i suoi fan un pezzo della sua vita privata: “A 13 anni pensavo di essere il più grande perdente della terra. La tv mi aveva detto che per essere un figo avrei dovuto possedere vestiti firmati, guidare moto e vivere in case di lusso. Io mi vestivo con ciò che mia madre trovava al mercato, non avevo neanche una bici e abitavo in periferia a Milano. Quello che avevo erano dei ragazzi che mi tormentavano ogni singolo giorno proprio perché mi mancava tutto ciò“.

(Continua a leggere dopo la foto)

 




“Quando passavo per strada, da solo, si accanivano in gruppo con me. Non passava un giorno senza che mi ricordassero quanto fossi uno sfigato solo perché esistevo. Ancora oggi, quando vedo un gruppo di ragazzi su una strada ogni singola cellula del mio corpo mi dice di attraversare per mettermi in salvo“.

“Non lasciatevi consumare dalla rabbia, ma utilizzatela a vostro favore… Sono convinto che un modo per liberarci dalle nostre prigioni esiste sempre, sta a noi trovare la forza per farlo. È l’unico modo per zittire tutti quei bulli che ci davano per sconfitti“.

 

È sulla cresta dell’onda da oltre 20 anni e, adesso, ha deciso di prendere una ”drastica” decisione. J-Ax lo ha detto senza peli sulla lingua: ”Mi state fregando… Addio!”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it