Con ‘’The Rhythm of the Night’’ ha fatto ballare in mondo intero. Negli anni ’90 era la regina della dance, ma che fine ha fatto Corona? A distanza di oltre 20 anni la ritroviamo così


 

Negli anni Novanta ha fatto ballare il mondo intero con i suoi successi dance. Olga de Souza, meglio conosciuta con il nome d’arte ‘’Corona’’, è rimasta nel cuore degli adolescenti dell’epoca grazie a successi come ‘’The Rhythm of the Night, Baby Baby, Try Me Out e I Don’t Wanna Be a Star, che in Europa consacrarono il gruppo musicale con un disco d’oro e tre d’argento.

Il gruppo dance nasce dall’intuito di Checco Bontempi, che decide di affidare la presenza scenica alla brasiliana Olga De Souza. Corona riesce a farsi spazio nell’ampio panorama musicale dell’epoca, anche se l’esecuzione dei brani è affidato ad altre due cantanti: Jenny B e da Sandy Chambers.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

l primo singolo di Corona è The Rhythm of the Night, pubblicato nel novembre del 1993 e ottiene un enorme successo diventando il singolo più venduto del 1994 in Italia.

Olga de Souza, in arte Corona, nasce il 16 luglio 1968 a Rio De Janeiro, da padre musicista e madre cantante la passione per la musica l’accompagna fin da piccola. Olga lavorava in banca, la Caixa Economica Federal, dopo anni di lavoro decide di girare il mondo, dagli Stati Uniti all’Europa, fino ad arrivare in Italia, il paese che la scoprirà.

(Continua a leggere dopo il video)

L’anno è il 1994. La canzone d’esordio è ormai leggenda: “The rhythm of the night”.  Numero 1 nelle top ten italiane per ben 13 settimane consecutive. Distribuita sul mercato europeo dalla Warner Music, è un successo senza precedenti, prodotta dalla Dwa. In Inghilterra in poche settimane scala le classifiche, raggiungendo il primo posto e restando per mesi il disco più venduto, più di un milione di copie. 

Nel 1996,debutta come presentatrice in un’ edizione storica del Festivalbar in Italia. 

Per la prima volta Corona presenta e canta, e la vera novità di quella edizione, così grande il successo che viene invitata un anno dopo a presentare Dance Machine in Francia, conquistando anche il pubblico Francese.

(Continua a leggere dopo la foto)


Nel 1998 esce l’album Walking on music.  Il grande amore per la musica, la continua ricerca di suoni nuovi e la voglia di sperimentazione, la portano a confrontarsi con nuovi generi, nuovi ritmi e nuovi stili. 

Nel 2000, e il momento di “And me u’’  un insieme di brani che sono una attenta e raffinata somma di vari generi musicali, a partire dall’ amata Dance fino al Pop, L’album, distribuito da Abril Music Brasil, dimostra e conferma la sensibilità di un’ artista camaleontica.

Per guardare com’è diventata Corona clicca su next