“Basta dolore e tradimenti”. La cantante lo confessa con forza e dispiacere, ormai stanca dei torti subiti. E così, a modo suo, racconta la triste verità del suo matrimonio


 

 

È uscito venerdì scorso “Lemonade”, il nuovo disco della divina Beyoncé, un album pieno di coraggio, in cui la cantante americana parla dell’importanza di essere donne forti e indipendenti. Canta con un’intensità nuova, forse c’è molto di autobiografico. Forse racconta della sua crisi matrimoniale con Jay Z, proprio lei che è sempre stata discreta e che ha sempre cercato di tenere lontano dai riflettori le sue questioni personali. Ma cosa è successo ora? Qualcosa è cambiato e si è rotto e per la star di “Crazy in love”, in cui cantava anche il marito, è arrivato il momento di esporsi e condividere con i fan le parti più nascoste della sua vita. Siamo di fronte a una resa dei conti?

(Continua a leggere dopo la foto)







Dopo uno streaming esclusivo improvviso su Tidal e dopo l’anteprima video su HBO del singolo che dà il titolo all’album, si è cominciato a parlare moltissimo di questo lavoro. E leggendo i testi, come molti sostengono che sia il suo lavoro più politica, la CNN l’ha definita ‘La nuova divinità politica’, e attraverso la sua vicenda vuole affermare con forza l’indipendenza delle donne. E dopo 45 minuti di ascolto JayZ ne esce a pezzi: “Puoi assaggiare la disonestà, è in tutto il tuo fiato anche se ti fai passare come un cavaliere (…) Nient’altro mi ha ferito di più come il sorriso sul tuo volto”. Ma questo è solo l’incipit.

Il rapporto tra Beyoncé e Jay Z

Quindi al centro della scena il rapporto con il marito, e lei si è accollata le sue responsabilità, così da non lasciare spazio al pettegolezzo. Ricorderete la vicenda che ha fatto il giro del web e che è successa lo scorso anno, vedendo protagonista, Solange, sorella della diva e proprio il marito. Una lite in ascensore, Solange picchiò Jay Z davanti alla sorella immobile. Si parlò di un torto fatto dal rapper alla moglie e oggi quella voce pare ancora più forte. Beyoncé prende la propria storia e la rende metafora, canta di non aver bisogno del sostegno economico del marito. A questo punto Beyoncé ha detto proprio tutto. 






Se è vera la lettura biografica di “Lemonade”, quindi, Beyoncé ha portato la propria relazione al centro della scena, prendendosene la responsabilità e spogliando il gossip del proprio potere: non c’è più nulla da sapere, almeno per ora. A quanto pare Beyoncé non è legata all’azienda del marito, però “Lemonade” è uscito in esclusiva per Tidal, il servizio di streaming fondato proprio da Jaz Z.



Alcune canzoni particolarmente significative

“Hold up”:  “Cosa è peggio, sembrare pazzi e gelosi o essere calpestati? Preferisco passare per pazza”. 

“Don’t Hurt Yourself”: “Questo è l’ultimo avviso, sai che ti ho dato la vita, se fai un’altra cazzata ancora perderai tua moglie”.

“Sorry”: “Oggi mi pento di aver messo quell’anello” 

“Sandcastels”: “Abbiamo costruito castelli di sabbia che si sono dissolti, ti ho fatto piangere quando sono andata via”.

“Daddy Lessons”: parla del padre, Matthew Knowles, e di come le dicesse di fare attenzione “agli uomini come te”. “Forward”: “Ti amo più di questo lavoro”. 

“Freedom”: un inno dedicato alla libertà e alle donne

 

Tradimento, “Michelle Hunziker è la donna ideale per mettere le corna”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it