Grave lutto nel mondo della musica. Addio a lui, artista che ha emozionato il mondo. È morto sul palco!


La star della musica congolese Papa Wemba è morto dopo un malore avvertito sul palco durante un concerto in Costa d’avorio. Papa Wemba, diventato celebre per aver imposto all’audience internazionale la tradizionale rumba congolese, aveva 66 anni Cantante, compositore e anche attore, Papa Wemba è stato uno dei più importanti artisti della storia musicale congolesi oltre che un simbolo della world music.

(continua dopo il video)

L’ipotesi sollevata dai media è che all’origine del decesso ci sia una malattia neurologica, per cui era già stato ricoverato a febbraio a Parigi e che lo aveva costretto a cancellare diversi concerti. Wemba (vero nome Jules Hungu Wembadio Pene Kikumba) è stato colto da un malore nella notte tra sabato 23 e domenica 24 aprile durante un concerto ad Abidjan: l’artista era ospite del Festival des Musiques urbaines d’Anoumabo (Femua).

(continua dopo la foto)



Soprannominato ‘l’usignolo’ ma anche il Johnny Hallyday africano, era uno degli artisti africani più popolari della scena musicale mondiale. Wemba aveva avuto anche esperienze cinematografiche: nel 1987 aveva recitato nel film La vie est belle, un produzione belga-zairese di Ngangura Dieudonné Mweze eBenoît Lamy. Nel 1997 era apparso in Combat de fauves dello stesso Lamy. Nel 1999 Bernardo Bertolucci aveva scelto due sue canzoni per il film L’assedio. E nel 2001 l’America l’aveva premiato con il trofeo di miglior cantante africano.

 

“Arrivederci a quando sarà. E sarà. Dovessi impiegarci una vita”. Il dolore di Claudio Baglioni per quel lutto improvviso. Loro due, insieme per 14 anni…