”Annullato il mio concerto”. Dopo gli attentati di Bruxelles, la famosa cantante non potrà esibirsi. Tutta la sua tristezza…


 

Gli attentati del 22 marzo a Bruxelles hanno scosso il mondo intero. Tutti attoniti di fronte alle stragi che hanno colpito la capitale del Belgio: più di 30 i morti, decine i feriti dopo le bombe che hanno sventrato un vagone della metropolitana e il check in dell’aeroporto di Zaventem. È facile immaginare come i grandi eventi siano i più condizionati da fatti di questo tipo, visto che i luoghi in cui si ammassano grandi gruppi di persone sono indubbiamente i più soggetti obiettivi sensibili. A Parigi, qualche mese fa, grandi gruppi come gli U2 e i Foo Fighters decisero di rinviare i loro concerti che si sarebbero dovuti tenere proprio a pochi giorni dalle stragi del Bataclan e dello stadio Saint Denis, per poi tornare a Parigi alcune settimane dopo. Poi Bono e i suoi recuperarono portando sul palco anche gli Eagles of Death Metal, che suonavano al Bataclan la sera della strage.

(Continua a leggere dopo la foto)







E anche questa volta gli attentati hanno avuto il loro peso sul mondo dello spettacolo. A rinunciare al suo concerto è stata infatti la cantante Mariah Carey, che doveva esibirsi nella capitale belga proprio in questo fine settimana. Ma è stata proprio lei a comunicare ai suoi fan, su Twitter, la decisione presa in merito al concerto, ovvero quella di cancellare la data proprio allo scopo di preservare la sicurezza sua, del suo staff e dei fan presenti al concerto: ”Mi è stato consigliato di annullare il mio concerto per la sicurezza del pubblico, dei tecnici e di tutti coloro che lavorano per questo tour”. La cancellazione rende di fatto impossibile il recupero del concerto ed è presumibile che, nelle prossime ore, i fan che avevano acquistato il biglietto vengano rimborsati.

 

Ricordate gli Eagles of Death Metal? A tre mesi dagli attentati di Parigi, la band che suonava al Bataclan quella tragica sera ha preso una decisione: ecco cosa faranno

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it