“Si è suicidata”. Musica sotto choc: la bella cantante morta a 43 anni


 

Si è tolta la vita a soli 43 anni e ha spezzato il cuore di familiari, amici, fan e tutti coloro che l’hanno amata e stimata. È successo a Portland, nell’Oregon martedì 14 agosto ma la notizia circola da poche ore. A diffondere la notizia della morte della cantante è stata la sua famiglia ma anche i colleghi della band, letteralmente scioccati per il gesto estremo compiuto dalla donna. Parliamo di Jill Janus, la cantante della band heavy metal Huntress. Unico elemento della formazione originale, insieme a Blake Meahl, rimasto a oggi nella line-up del gruppo, la Janus aveva iniziato a cantare da giovanissima, per poi aderire a diversi progetti collaterali agli Huntress, come – ad esempio – le cover band TheStarbreakers e Chelsea Girls. Sulla pagina Facebook della band le è stato dedicato un post a dir poco straziante: “Con il cuore devastato annunciamo che Jill Janus, frontwoman della heavy metal band californiana degli Huntress, è morta martedì 14 agosto”. Continua a leggere dopo la foto



E ancora: “Soffriva da tempo di problemi psichici, si è tolta la vita nei pressi di Portland, Oregon. Janus ha parlato pubblicamente delle sue sfide nella speranza di guidare il prossimo nella vittoria sugli stessi problemi che aveva lei. Era una bella persona, affezionata alla propria famiglia, al salvataggio degli animali e al mondo della medicina naturale. Ci mancherà più di quanto le possa mai avere immaginato”. Parole cariche di dolore, un dolore che non si cura, forse neanche con il tempo. Continua a leggere dopo la foto


Un dolore al quale non si può far altro che abituarsi. Meahl, membro della stessa band e fidanzato di Jill ha raccontato su Facebook che lui e la Janus hano “passato 9 anni della nostra vita in casa a creare, a costruire insieme le nostre passioni comuni e il progetto Huntress. La devastazione di non poterla rivedere mai più è l’emozione più terribile che io abbia mai provato – e ha concluso – spero che troverai la pace che non hai mai trovato su questo pianeta”. Continua a leggere dopo la foto


 


La janus era un’artista molto creativa che aveva lavorato in vari progetti musicali di genere heavy metal, ma anche hard rock e female metal. “Non posso crederci e non riesco a smettere di piangere – ha scritto l’ex membro della band Casey Wood – era la persona più buona che io abbia mai conosciuto. Ti amo, Jill, mi manchi. Riposa in pace, sorella”. Intervistata da Revolver nel 2015 aveva dichiarato che le era stato diagnosticato un disturbo bipolare quando aveva 20 anni. Ha avuto spesso istinti suicidi. Sempre nel 201 le è stato diagnosticato un cancro all’utero.