“Addio”. Morte Avicii, l’ultimo saluto. E sui social spunta quella foto. In pochi minuti lo scatto è rimbalzato sul web 


 

Si sono tenuti ieri in Svezia, in forma privata e aperta solo alle persone a lui più vicine, i funerali di Avicii. Il talentuoso Dj scandinavo si era tolto la vita ad il 20 aprile: la famiglia lo ha seppellito in un cimitero vicino Stoccolma. Avicii, il musicista e dj famoso in tutto il mondo scomparso lo scorso 20 aprile in Oman, è stato salutato da parenti e amici in forma strettamente privata proprio nei giorni scorsi, precisamente venerdì, come ha specificato il suo agente Ebba Lindqvist. ‘’Alla cerimonia funebre erano presenti solo la sua famiglia e i suoi amici più intimi’’, ha specificato Lindqvist. Avicii aveva 28 anni quando due mesi fa, in vacanza con alcuni amici a Muscat, è stato trovato senza vita per cause non ancora note. Il dj famoso in tutto il mondo è morto lo scorso 20 aprile in Oman e sulle cause del decesso resta ancora il mistero. Star della musica elettronica svedese, Avicii aveva 28 anni. Lo scorso aprile si trovava in vacanza con alcuni amici a Muscat, in Oman, quando è stato trovato morto, per cause non ancora note. Due giorni fa un amico di Tim, Jesse Waits, aveva pubblicato una foto con un fiore davanti alla scritta ‘Tim Bergling 1989-2018’, un probabile indizio della sua presenza proprio ai funerali. La foto è infatti rimbalzata sui social e la notizia dei funerali del dj si è diffusa in pochissimi minuti. (Continua a leggere dopo la foto)








Una settimana dopo la scomparsa, i familiari del musicista avevano pubblicato una lettera aperta che non ha chiarito i dubbi sulle cause del decesso e sul possibile suicidio del giovane dj. “Una fragile anima artistica in cerca di risposte esistenziali, – avevano scritto i genitori – un perfezionista estremo che lavorava e viaggiava ad un ritmo talmente alto da avere uno stress enorme. Quando ha smesso di fare tour voleva trovare un equilibrio per essere felice e fare la cosa che più amava: la musica”. “Le nostre fonti ci hanno riferito che il pezzo di vetro usato gli ha provocato un massiccio sanguinamento – si leggeva su ‘Tmz’ -. Due fonti ci hanno raccontato che Avicii ha rotto una bottiglia e ha usato il vetro per tagliarsi. La ferita gli è stata fatale”. (Continua a leggere dopo la foto)




Una delle due fonti aveva spiegato inoltre che il dj avrebbe usato il vetro di una bottiglia di vino. “Non possiamo confermarlo – scriveva ‘Tmz’ – ma le nostre fonti erano al corrente di informazioni specifiche sulla morte di Avicii”. L’ipotesi del suicidio, per la morte del musicista 28enne, era già stata avanzata subito dopo la tragedia. In una lettera pubblicata da ‘Variety’, la famiglia di Avicii aveva precisato: “Ha davvero lottato con i pensieri sul significato della vita, sulla felicità. Non poteva più andare avanti. Voleva trovare la pace. Tim non era fatto per la macchina da business in cui si è ritrovato; era un ragazzo sensibile che amava i suoi fan ma evitava i riflettori”. (Continua a leggere dopo la foto)


 


A una settimana dall’annuncio della morte di Avicii, la modella Tereza Kačerová aveva rivelato sui social di essere la fidanzata del dj e produttore.  “Se avessi dovuto condividere questa notizia col mondo intero sarebbe stato quando sarei rimasta incinta del nostro bambino. Adesso il nostro piano è fallito”, aveva fatto sapere la modella. “Le ultime parole che mi hai detto sono state ‘Ti amo’. Bene, anch’io ti amo”, aveva aggiunto Kačerová, per poi concludere: “Riposa in pace Tim. Cerca di tornare presto sulla Terra, così tu e Luka (il figlio della modella ndr) potrete giocare di nuovo insieme”.

“Ecco come si è suicidato”. Avicii: l’atroce particolare sulla morte del dj e produttore 28enne. “Un gesto terribile ma che poteva essere evitato”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it