“Sciacalli, vergogna!”. Mai visto un Tiziano Ferro così furioso: per la prima volta dice pubblicamente quello che pensa di Fedez & combriccola (Levante esclusa, Ferragni inclusa). E per molti non c’è dubbio, ora è il momento delle scuse ufficiali: “Caro Federico, ti tocca!”


 

A volta la vita ci da modo di prendersi qualche piccola soddisfazione, momenti di rivincita che magari aspettavamo da tempo, mesi, a volte addirittura anni. Ecco, deve aver covato questo pensiero e per tanti mesi, Tiziano Ferro che pubblicamente ha dichiarato: “Questa la dedico a chi mi è stato accanto”. Così Tiziano Ferro commenta la notizia della sua piena assoluzione da tutte le accuse a lui mosse nel procedimento penale che lo vedeva imputato per reati fiscali. “Sono sempre stato zitto – scrive il cantante su Facebook – Sopportando in silenzio i giudizi e le offese di sciacalli e avvoltoi che mi si scagliavano contro, senza neanche chiedersi davvero quale fosse la verità”. “Ho avuto la fortuna di potermi difendere – aggiunge – al contrario di tante persone che sono state perseguitate fino a crollare”. “Il mio pensiero va a loro – conclude – questa però la dedico a chi mi è stato accanto”. Probabilmente un pensiero Ferro lo ha dedicato dopo l’assoluzione (con formula piena perché il giudice ha verificato che davvero il cantante di Latina ha vissuto all’estero per lunghi periodi e che i suoi trasferimenti non erano fittizi) anche a Fedez e J-Ax, che nel brano ‘Comunisti col Rolex’ lo prendevano in giro proprio per i suoi guai col fisco. “Tiziano Ferro si è comprato l’attico di fianco a Fedez / con i soldi risparmiati a cena con il fisco inglese”, recita la canzone. (Continua dopo la foto)

Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…



Il ‘dissing’ (pratica molto in voga tra i rapper che si insultano tra colleghi nelle canzoni) di Fedez e J-Ax non era passato inosservato a Ferro, che si era però limitato a commentare: “Io sono fuori da un certo mondo. Ognuno fa il suo mestiere… e il mio è il cantante”. Una rivincita morale che arriva adesso, ovvero quando il talentuoso cantante è certo di non poter aver altre ripercussioni di quel caso che era vinto (adesso possiamo dirlo, ndr) sin dal principio e che senza dubbio, è stato soltanto uno spreco di denaro e tempo per tutte le parti coinvolte. Finora il diretto interessato aveva replicato soltanto una volta: in occasione della conferenza stampa per i repack del disco si è tolto qualche sassolino dalla scarpa: “Io sono fuori da un certo mondo, diciamo che il disco di Levante l’ho ascoltato, ma qualcuno mi ha raccontato di una citazione (presente in “Comunisti col Rolex” ndr.). Mi sono arrivate queste informazioni e le ho prese con un ‘ok, va bene, ognuno fa il suo mestiere’… e il mio è il cantante”. Il riferimento a Levante potrebbe non essere casuale. (Continua dopo la foto)



 

La cantautrice siciliana pare infatti sia in rotta con Fedez per colpa della gelosia di Chiara Ferragni. Stretto invece il sodalizio con Ferro, con cui ha collaborato al disco e che di lei ha detto: “La sua interpretazione è di una tenerezza enorme e porta al pezzo allo stesso tempo un’energia fresca e potente”. Sarà stata lei a passargli l’informazione? Già dopo l’uscita di “Comunisti col Rolex”, Fedez aveva spiegato: “Il mio attacco non è verso Tiziano, i fan di Tiziano non devono sentirsi offesi. Ho semplicemente fatto riferimento a un fatto realmente accaduto, di un artista che è stato condannato per evasione fiscale. Quando io ho comprato l’attico in centro a Milano tutti ne hanno parlato e scritto, si pretendevano controlli fiscali, ma io ho sempre vissuto e dichiarato in Italia, pagando fino all’ultima tassa. Quando invece Tiziano Ferro ha comprato casa accanto a me la stampa non ha detto una parola, perché?”.

Ti potrebbe anche interessare: “Riposa in pace. A voi e a Linda oggi vanno le mie preghiere”. Le commoventi parole di Tiziano Ferro al funerale della piccola morta a 8 anni: stava andando con i genitori al suo concerto. Cosa è successo in quella drammatica sera