Guai in casa D’Alessio-Tatangelo: il cantante rischia processo per rapina. Ecco cosa ha combinato…


 

Potrebbe essere rinviato a giudizio, come chiede la procura della Repubblica, il 5 novembre prossimo per rapina e lesioni. Gigi D’Alessio, difeso da dall’avvocato Francesco Compagna, è imputato insieme a un suo collaboratore Antonio De Maria. All’origine del procedimento la lite che l’11 gennaio del 2007 D’Alessio ebbe con alcuni fotoreporter che dalla via Braccianese fotografavano la sua villa dell’Olgiata.

(Continua a leggere dopo la foto)



Oggi il pm Pietro Pollidori davanti al gup ha rinnovato la richiesta. Ai fotografi durante la lite il cantante tolse le macchine e i rullini. Per questi fatti D’Alessio è già stato condannato a 9 mesi di reclusione per esercizio abusivo delle proprie ragioni. Nel giudizio d’Appello però i giudici anziché pronunciarsi hanno deciso di rimandare agli atti della procura della Repubblica perché riformulasse l’imputazione. Da qui la nuova richiesta che annulla la condanna a nove mesi e chiede nuovo rinvio a giudizio.

”Gigi D’Alessio camorrista”, il cantante infuriato: ”Andavo ai matrimoni dei boss ma…”