“Si è suicidato”. Dopo Chester Bennigton, il leader dei Linkin Park, un nuovo terribile caso sconvolge il mondo della musica. Aveva appena 17 anni


 

Un nuovo terribile caso di suicidio scuote il mondo della musica. Dopo la tragedia di Chester Bennigton, il frontman dei Linkin Park, trovato morto lo scorso 20 luglio nella sua casa di Palos Verdes Estates, a sud di Los Angeles arriva la notizia drammatica della scomparsa di Tyler Hedstrom, il giovanissimo batterista della band pop punk statunitense degli Anarbor. Ad annunciare la scomparsa del 17enne musicista sono stati gli stessi componenti del gruppo: il ragazzo si è tolto la vita nella sua casa in Arizona. “Siamo devastati. Tyler era sempre felice e allegro e stava diventando un musicista di successo. Questo ci fa capire quanto la vita possa in verità essere vulnerabile, anche se non lo dà a vedere”. Gli Anarbor hanno lanciato in rete una raccolta fondi per aiutare la famiglia del loro compagno di band a organizzare il funerale e sostenerne le spese e hanno scritto:
Gli Anarbor, per chi non segue la scena pop punk americana, hanno alle loro spalle già quindici anni di carriera: nato nel 2003 a Phoenix, in Arizona, il gruppo è guidato dal cantante e bassista Slade Echeverria. (Continua dopo la foto)






Fino ad oggi ha pubblicato un totale di otto album in studio. L’ultimo, “Anarbor”, è uscito la scorsa estate. Tyler Hedstrom era entrato a far parte della band all’inizio dell’anno. Non è chiaro il motivo del gesto ma non è escluso che il ragazzo soffrisse di qualche patologia psicologica come nel caso di Bennigton che da anni lottava da anni contro la dipendenza da alcol e droghe. Per un macabro (e forse non casuale) incrocio di date, Bennington si era tolto la vita nel giorno del compleanno del suo grande amico Chris Cornell, morto suicida il 18 maggio scorso, al quale aveva dedicato una lettera aperta e al cui funerale aveva cantato Hallelujah di Leonard Cohen. (Continua dopo le foto)








 


Tra i più grandi rappresentanti del genere definito nu metal, che coniuga il rock pesante con influenze hip hop, i Linkin Park avevano ottenuto grande successo mondiale con il disco Hybrid Theory, seguito da Meteora. In seguito avevano collaborato con Jay Z, il rapper imprenditore marito di Beyoncé, nell’album Collision course. L’ultimo album dei Linkin Park, One More Light, che segnava una svolta artistica più morbida nella discografia della band, è uscito a maggio: l’ultimo concerto italiano dei Linkin Park è stato invece il 17 giugno all’Autodromo di Monza all’interno della rassegna I Days Festival. 80.000 persone da tutta Italia lo hanno reso uno dei concerti di maggior successo dell’estate.

“Con te la sofferenza sparisce”. Le parole di Chester Bennington per l’amata Talinda: ma la realtà è stata un’altra. Il loro grandissimo amore è finito un attimo. Se ne è andato un artista, ma anche un marito e un padre. Quello che lei ha fatto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it