“Si è impiccato”. Lutto devastante nel mondo della musica a pochi mesi da quello di Chris Cornell. Ennesimo suicidio e anche questa volta a trovarlo sono stati i suoi cari. I fan, ancora increduli, piangono per il gesto estremo del cantante


 

Se ne va un altro grande pezzo di musica internazionale. È stato ritrovato senza vita Chester Bennington, il talentuoso cantante dei Linkin Park, gruppo musicale statunitense formatosi a Los Angeles nel 1996. Il corpo di Bennington alle 9:00 di mattina ora locale (alle 18:00 circa ora italiana), nel suo appartamento di Palos Verdes Estates, nella contea di Los Angeles. Da quel poco che si sa e dalle informazioni che sopraggiungono da alcune fonti della polizia di Los Angeles, sembrerebbe che il cantante si sia ucciso impiccandosi all’interno del suo appartamento e ritrovato dai suoi cari una volta svegliatisi. Non sappiamo quindi se Bennington si sia tolto la vita ieri sera nelle prime ore del giorno. Chester aveva 6 figli fatti con due diverse mogli, Samantha Bennington (con lui dal 1996 al 2005) e Talinda Ann Bentley. L’artista ha da sempre manifestato il suo interessamento alle droghe e all’alcool, motivi per i quali è stato persino arrestato in giovane età. Abusi dovuti a situazioni familiari non proprio idilliache e a un presunto abuso da parte di un uomo adulto del quale non si hanno altre informazioni. (Continua dopo la foto)



Chester era molto amico del compianto Chris Cornell, frontman dei Soundgarden, anch’esso suicida per impiccagione in una camera d’albergo durante il tour della band negli Usa. Proprio oggi, tra l’altro ricorre il compleanno di Cornell che avrebbe compiuto 53 e solo qualche giorno fa, Chester aveva dedicato una canzone al suo compianto amico durante un live negli Usa (video sotto). In occasione della morte dell’amico aveva anche scritto una commovente lettera: “Mi hai ispirato in modi che nemmeno puoi immaginare. Il tuo talento era puro e senza rivali – aveva scritto Benningont sui social -. La tua voce era gioia e dolore, rabbia e perdono, amore e crepacuore, tutto insieme. Suppongo che è quello che siamo tutti. E tu mi hai aiutato a capirlo”. I Linkin Park, band fortunatissima e di grande potenza musicale, nel corso degli anni ha avuto una serie di grandi singoli che gli sono valsi milioni di fan in tutto il mondo. Tra i tanti possiamo ricordare “Faint”, “In the End” e “Crawling”. (Continua dopo i video)

 

I Linkin Park erano stati gli headliner della terza giornata degli I-Days 2017 di Monza: all’autodromo nazionale avevano suonato insieme ai Blink-182 davanti a 80mila persone. Il gruppo nu metal californiano ha venduto oltre 60 milioni di copie in tutto il mondo ed è una delle band di maggiore successo dell’ultimo decennioL’esordio con l’album “Meteora”, ha poi contrassegnato il passaggio del gruppo alternative-rock nel viale degli dei della musica internazionale. Nel 2006, Bennington è stato inserito alla posizione 46 nella classifica dei 100 migliori cantanti metal di tutti i tempi stilata da Hit Parader. Nessun commento sulla morte di Bennington ancora, da parte degli altri musicisti della band. Chester aveva solo 41 anni.

Ti potrebbe anche interessare: “Ecco come è morto”. Chris Cornell, si fa un po’ di chiarezza sul decesso del grande cantante. “Lo abbiamo trovato così, in bagno”. Fanno impressione i racconti della polizia che non ha dubbi a riguardo. “Altro che intossicazione”