“Si è schiantata contro un albero”. Musica in lutto. È morta così, forse per un colpo di sonno, quando mancavano pochi chilometri per arrivare a casa, a Roma


 

Il mondo della musica romana piange una delle sue voci più amate. A 56 anni è morta Antonella Zarletti. La donna, popolare cantante nata a Monterotondo, conosciuta da tutti come “Cantantonella”, è morta sabato notte in un incidente stradale. Secondo le prime ricostruzioni, erano da poco passate le 4 quando all’altezza del km 30 di via Salaria – nel territorio di Montelibretti -, quando, per cause attualmente al vaglio degli inquirenti, la Fiata Punto sulla quale viaggiava sola, si è schiantata contro un albero. Forse un colpo di sonno (da un primo rilievo sembra che sull’asfalto non ci siano segni di frenata), forse una distrazione, per Antonella la vita si è interrotta a pochi chilometri da casa: è morta sul colpo. Inutile l’intervento dei vigili del fuoco e dell’ambulanza del 118. Dei rilievi si occupano i carabinieri della stazione locale, sul posto anche il nucleo radiomobile di Monterotondo. Sul corpo, come di rito, verrà disposta l’autopsia. Antonella era separata e lascia un figlio che vive a Londra. Cantante, flautista chitarrista e tastierista, il suo era un vasto repertorio. (Continua dopo la foto)



Antonella interpretava i maggiori successi nazionali e internazionali dalla musica leggera italiana ed evergreen internazionali, dal jazz alle più belle canzoni romane e napoletane. “Cantantonella” si esibiva da sola, grazie alle sue conoscenze musicali, ma anche in collaborazione con altri musicisti. In passato aveva partecipato a varie trasmissioni televisive ed è stata componente di gruppi musicali tra cui la compagnia di canto popolare “I cantastorie” di Silvano Spadaccino con cui ha realizzato vari spettacoli teatrali. Interpretava i maggiori successi nazionali ed internazionali dalla musica leggera italiana ed evergreen internazionali, ma anche jazz, oltre alle più belle romane e napoletane, canto popolare, canzoni anni ‘60’70‘80. (Continua dopo la foto)


 


 

 

 

Inoltre animava le serate di ballo liscio, latino, dance, oltre che serenate e cerimonie religiose. Cantava anche in dialetto, oltre che in italiano, spagnolo, inglese e francese. Numerose anche le partecipazioni a festival, musical, ma anche, commedie e spettacoli teatrali assieme ad attori del calibro di Gigi Proietti. Diverse le partecipazioni anche a programmi televisivi come su Telemontecarlo (oggi la7), Canale 5 nella Seratissima con il compianto Paolo Villaggio, Rai Tre e Teleuniverso. Non è ancora stata decisa la data dei funerali. Si attende il via libera della magistratura.

“Non riesco ancora a crederci. Prego per un miracolo”. La terribile rivelazione della star della televisione, distrutta dopo la notizia di un violento incidente stradale che ha coinvolto l’adorata sorella